Quotidiano Nazionale logo
18 gen 2022

Controlli dei militari Finiscono in manette una ladra e un irregolare

Furto al centro sportivo di denaro e generi alimentari. E rientro illecito in Italia. per un immigrato di 49 anni

Due persone arrestate dai carabinieri della compagnia di Varese, impegnati in un vasto servizio di controllo del territorio. In manette una giovane di 24 anni, con precedenti e un albanese di 49 anni, rientrato in Italia dopo essere stato espulso. La ventiquattrenne, sorpresa in flagranza di reato, è stata arrestata per furto aggravato. E’ accaduto a Barasso, poco dopo la mezzanotte di domenica, a dare l’allarme il titolare di un centro sportivo, in cui si era introdotta la giovane, dopo aver ricevuto la chiamata al cellulare che segnalava l’entrata in funzione dell’antifurto. Immediata la richiesta di intervento alle forze dell’ordine. Sul posto in pochi minuti sono arrivate due pattuglie dei carabinieri che hanno bloccato la ladra, già nota e con precedenti. Nei suoi confronti è scattato l’arresto per furto aggravato: dal centro aveva "prelevato" denaro contante e generi alimentari. Sempre i carabinieri, ma a Cocquio Trevisago, hanno tratto in arresto un albanese di 49 anni, senza fissa dimora.

I militari, insospettiti dalla presenza dell’uomo che stava camminando per strada, lo hanno fermato per un controllo e gli hanno chiesto i documenti, che non aveva. Dagli accertamenti è emerso che il quarantanovenne era rientrato illegalmente nel territorio nazionale, dopo essere stato colpito da un decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Varese. Quindi è stato arrestato.

R.F.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?