Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 apr 2022

Incendio sulla collina di San Quirico, 50 ettari di bosco in fumo

Il rogo divampato ad Angera ha causato ingenti danni. Per mettere l’area in sicurezza ci sono voluti tre giorni

18 apr 2022
rosella formenti
Cronaca
Salve per miracolo le abitazioni e l’antica chiesetta di San Quirico
Salve per miracolo le abitazioni e l’antica chiesetta di San Quirico
Salve per miracolo le abitazioni e l’antica chiesetta di San Quirico
Salve per miracolo le abitazioni e l’antica chiesetta di San Quirico

Angera (Varese) - I danni sono ingenti, l’incendio che da venerdì è divampato sulla collina di San Quirico ad Angera ha lasciato segni devastanti, in fumo 50 ettari di area boschiva. Le fiamme sono state completamente domate, hanno lavorato alacremente giorno e notte i vigili del fuoco, gli uomini della protezione civile e i volontari dell’associazione antincendi, sul posto hanno operato anche tre canadair che si sono riforniti di acqua dal lago Maggiore. Salve le abitazioni e l’antica chiesetta di San Quirico.

La collina è meta frequentata per la tradizionale camminata di Pasquetta, un anello di circa 10 chilometri, facilmente percorribile, per sicurezza il sindaco di Angera Alessandro Paladini Molgora ha emanato un’ordinanza che ha fatto divieto ad accedere a tutta l’area. Un provvedimento, ha detto il sindaco, emesso "per garantire la sicurezza dei cittadini, a causa dei continui crolli a terra di alberi, e per rendere più agevole le operazioni del personale di antincendio e ripristino". Ieri mattina a suscitare di nuovo allarme il volo di un elicottero, il timore tra la gente era che l’incendio avesse ripreso vigore.

Fortunatamente tutto sotto controllo, l’intervento del mezzo in volo è stato spiegato dal sindaco: "L’incendio – ha sottolineato – è spento e tutta l’area è presidiata ancora per sicurezza dai volontari della protezione civile, dell’antincendio e da alcuni vigili del fuoco. Le fiamme sono spente ma ci sono ancora alcuni tronchi, in particolare di conifere, che hanno ancora alcuni punti incandescenti a causa della resine. In mattinata abbiamo effettuato un sopralluogo individuando tutte le piante che ancora creavano problemi e l’elicottero ha effettuato numerosi passaggi per spegnerle".

Il sindaco ha rinnovato di nuovo ieri la raccomandazione di non recarsi a San Quirico perché le condizioni del bosco sono tuttora pericolose. Le operazioni di bonifica continueranno ancora per giorni mentre saranno le indagini coordinate dalla Procura di Varese a fare chiarezza sulle cause dell’incendio.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?