Sustainability Winter School, al via la scuola del Gruppo Cap per gli amministratori lombardi: “Così si governa la transizione verde”

Milano, nella sede della società che gestisce il servizio idrico integrato la prima lezione su Cambiamenti Climatici e Ambiente

Yuri Santagostino, presidente del Gruppo Cap
Yuri Santagostino, presidente del Gruppo Cap

Milano – Prende il via oggi la Sustainability Winter School, la prima scuola di alta formazione dedicata agli amministratori pubblici under 40 della Lombardia. Questo primo incontro formativo è dedicato a “Cambiamenti Climatici e Ambiente”, e vedrà in cattedra la meteorologa Serena Giacomin, presidente dell’Italian Climate Network, Maria Chiara Pastore, docente del Politecnico di Milano e direttrice scientifica di Forestami, e Guido Rianna, ricercatore della Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici.

“Chi si occupa della gestione della cosa pubblica oggi deve dare ai cittadini risposte concrete su tematiche che avranno una rilevanza epocale – spiega Yuri Santagostino, presidente di Gruppo Cap – Sono le sfide che dobbiamo affrontare per costruire il mondo nel quale vivranno le generazioni più giovani, quelle ricordate dal Presidente Sergio Mattarella nel suo discorso di fine anno proprio in relazione alla crisi ambientale in corso. Per farvi fronte in modo efficace e consapevole, sono necessarie competenze gestionali e progettuali. Con la Sustainability Winter School intendiamo contribuire a costruire il mondo di domani, affiancando i giovani amministratori nel percorso verso l’innovazione ambientale e sociale”.

La Sustainability Winter School è un’iniziativa di Gruppo Cap, la società che gestisce il servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, realizzata con il patrocinio di Regione Lombardia, Città metropolitana di Milano, Anci Lombardia, Ato Città metropolitana di Milano, Utilitalia, Accademia dei Servizi Pubblici, Confservizi Lombardia, Asvis (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) e Ferpi (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana).

Dopo la lezione di oggi in programma ci sono altri tre incontri. Il 5 febbraio si parlerà di “Economia Circolare e Risorse Idriche”, con un intervento di Paola Brambilla, coordinatrice del Comitato Giuridico di WWF Italia e un confronto a più voci sulla gestione dell’acqua secondo i principi dell’economia circolare: Matteo Colle, direttore Relazioni Esterne e Sostenibilità di Gruppo Cap guiderà la discussione con Michele Falcone, direttore generale di Cap Evolution e Tania Tellini, coordinatrice delle attività del settore Acqua di Utilitalia.

Il 21 febbraio, l’incontro su “Strumenti per Città a Emissioni Zero: Tecnologia e Finanza” vedrà la partecipazione di Luciano Guglielmi, direttore del Comitato di Indirizzo di Fondazione per la Sostenibilità Digitale e Angelino Marras, Associate, Rating, ESG and Capital Solutions di Mediobanca.

Il 4 marzo, per il tema “Sviluppo Territoriale e Partecipazione” interverranno Sergio Vazzoler, delegato Ferpi, Davide Agazzi, co-fondatore di From e Agnese Bertello, facilitatrice, esperta di progettazione partecipata, processi deliberativi e dibattito pubblico, già presidente della commissione sul dibattito pubblico sull’ Acqua Potabile nell’ Ile-de-France e socia di Ascolto Attivo.

La Sustainability Winter School si concluderà il 21 marzo, vigilia della Giornata Mondiale dell’Acqua, con un workshop in cui saranno condivisi gli elementi appresi, verranno definite le priorità per il territorio e le azioni principali da mettere in campo. Gloria Zavatta, direttore Sostenibilità & Legacy di Fondazione Milano Cortina 2026 accompagnerà i 30 giovani amministratori verso le riflessioni conclusive del percorso formativo.