Tangenziale di Tirano, Jonny Crosio: "Da Della Vedova e Del Barba promesse non mantenute"

Il senatore valtellinese della Lega Nord all'attacco: " Si sono rimangiati i buoni propositi"

Il senatore Crosio
Il senatore Crosio

Tirano, 30 dicembre 2016 - Tangenziale di Tirano, interviene il senatore della Lega Nord Jonny Crosio. «Giusto un anno fa l’appena riconfermato sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova, ricordandosi per un momento le origini valtellinesi, aveva promesso l’apertura dei cantieri per la realizzazione della tangenziale di Tirano entro la fine del 2016 (com’è facile evincere consultando la stampa di quel periodo), confermando quanto il collega Mauro Del Barba aveva dichiarato qualche mese prima - afferma - . Una promessa rimangiata in tutta fretta qualche settimana fa e aggiornata di un anno almeno: appalto entro il 2017. Delle due l’una: o Della Vedova mente sapendo di mentire o si diverte a illudere i convalligiani, i tiranesi in particolare, che attendono con ansia di essere liberati dal traffico in centro città, spostando sempre più in là il termine. Da membro del Governo, infatti, non può non essere al corrente di informazioni che io stesso, da rappresentante dell’opposizione, ho raccolto negli uffici ministeriali: considerato che il progetto adeguato, come da richiesta del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, verrà predisposto da Anas non prima di maggio 2017, che dovrà passare da conferenza dei servizi e Cipe, diventerà esecutivo ottimisticamente nella primavera del 2018. Risultato: i lavori potrebbero iniziare entro fine 2018, ovvero due anni dopo l’iniziale promessa di Della Vedova e Del Barba e un anno dopo il termine indicato dal primo non più tardi di un mese fa. Ma siamo ottimisti perché in mezzo cadrà una tornata elettorale con tutto ciò che ne consegue». «Alla luce di queste informazioni sui tempi tecnici richiesti dall’iter di un progetto infrastrutturale, come può Della Vedova promettere ciò che è impossibile attuare? - conclude Crosio -. Non sarebbe più onesto ammettere che si sono persi tre anni, che la congiunzione astrale di avere lui esponente del Governo e Del Barba fidato scudiero di Renzi non è stata sfruttata perché entrambi, troppo impegnati a mantenere le proprie posizioni, non si sono occupati della tangenziale di Tirano che nei ritagli di tempo? Un anno fa ha promesso i lavori entro fine 2016, e non abbiamo nemmeno il progetto, il mese scorso ha aggiornato il termine a fine 2017, ben sapendo che non verrà rispettato, anche perché il governo ‘yogurt’ Gentiloni è a scadenza ravvicinata e un cambio non potrà che allungare i tempi».