Marco Scaramellini e Nicola Giugni

Sondrio, 11 giugno 2018 - Ore 9.30: dopo oltre dieci ore di spoglio la città di Sondrio non ha ancora la certezza ufficiale dei risultati delle elezioni comunali. Sembra assurdo, ma all'appello mancano ancora tre sezioni, tutte all'interno della scuola elementare di via Vanoni. Non si conoscono al momento i motivi di un così forte ritardo, che però ha caratterizzato molti dei seggi del capoluogo valtellinese. Basti pensare che alle 3.30 di questa notte solo quello dell'ospedale (appena 22 elettori) e quelli delle frazioni di Triasso e Triangia, per un totale di circa 300 schede, avevano comunicato i risultati. 

Non c'è l'ufficialità, come detto, ma la situazione appare comunque abbastanza chiara: sarà ballottaggio e domenica 24 si sfideranno il candidato del Centrodestra, Marco Scaramellini, in deciso vantaggio, e quello del Centrosinistra, Nicola Giugni. Nelle poco più di 8.800 schede il cui voto è già stato comunicato, Scaramellini ha ottenuto il 46,88% dei voti, Giugni il 36,11%. Seguono il candidato civico Fiorello Provera (14,06%) e Marco Ponteri, Movimento 5 Stelle (2,95%)