La pista Teola a Livigno
La pista Teola a Livigno

Sondrio, 31 ottobre 2019 - Cresce il turismo invernale e i riflessi di questo trend positivo li sta vivendo anche la Valtellina, meta sempre più riconosciuta e apprezzata anche dagli italiani. Tra gennaio e marzo 2019, 11 milioni di compatrioti hanno trascorso una vacanza sulla neve, più 4.3% rispetto al 2018. Secondo l'osservatorio italiano del turismo stanno ritornando alla ribalta le settimane bianche e l'amore per lo sci tradizionale. Assieme all'incremento delle presenze, dato valido anche sul territorio provinciale secondo le stime di Valtellina Turismo, si registra una forte tendenza al nomadismo e a una scarsa fidelizzazione della clientela verso le destinazioni. Per questo la promozione assume un ruolo cruciale. La Valtellina l'ha capito così, unita, con tutti i suoi consorzi sotto un unico cappello, si mostrerà al mondo del turismo invernale di Skipass Modena, unica fiera del turismo invernale in ambito italiano, che inizia oggi e finisce domenica 3 novembre. In Emilia Romagna «auspichiamo di fare la parte del leone, con i nostri 400 km di piste», dichiara Loretta Credaro, presidente della Camera di Commercio di Sondrio che ha stanziato oltre 100 mila euro nell'ambito delle iniziative promozionali per la collaborazione con Valtellina Tursimo, ritenuto «partner valido e consolidato nella valorizzazione del marchio Valtellina».

«Non potrà che dare risultati positivi la valorizzazione della Valle come montagna di Lombardia, con la collaborazione di Brescia Turism e Visit Bergamo che andrà intensificandosi in vista delle Olimpiadi», aggiunge Credaro. All'evento, da oltre 90mila visitatori l'anno passato, «partecipano i nostri principali mercati in termini di presenze sul territorio, Lazio, Veneto, Emilia Romagna e Lombardia, e un target giovane che va dai 25 ai 44 anni», precisa Lucia Simonelli di Valtellina Turismo. Tutte le principali destinazioni italiane e non solo saranno presenti insieme alla Valtellina il cui turismo invernale, come anticipato, dà sempre più soddisfazioni: oltre 2 milioni di presenze tra italiani e stranieri nell'ultima stagione invernale, con picchi a dicembre, gennaio, febbraio, marzo e aprile. Nel 2018 -2019 abbiamo registrato un più 6,3% rispetto al 2017-2018.

«Dato importante perché non scontato: non per tutte le destinazioni è stato così», precisa Simonelli. Essere a Skipass Modena significa anche presenza sicura sui social della fiera, che amplificheranno tutte le comunicazioni in uscita dai canali Valtellina, nonché sulle principali testate giornalistiche. Nello stand da circa 100 metri quadri in posizione strategica, in quanto collocato vicino allo spazio occupato dalla Fisi, Federazione italiana sport invernali, gli operatori valtellinesi lanceranno la vendita di voucher promozionali per uno skipass giornaliero a 30 euro che consentirà all'acquirente non solo di sciare a prezzo concorrenziale ma soprattutto di decidere a posteriori il dove, da Madesimo a Livigno, e il quando, in qualsiasi periodo ad eccezione della vacanze di Natale. Si tratta di un progetto presentato da qualche anno ad artigiano in fiera: «ci teniamo molto perché testimonia l'unitarietà di tutto il comparto sciistico provinciale».