Una levataccia per andare nella metropoli

La modifica della tratta Lecco-Milano, con l'aggiunta di 4 fermate, allungherà di 12 minuti il tempo di percorrenza e costringerà chi deve raggiungere Milano da Sondrio a partire in piena notte. I rappresentanti dei viaggiatori chiedono l'annullamento della modifica e l'istituzione di una corsa veloce in autobus.

Una levataccia per andare nella metropoli
Una levataccia per andare nella metropoli

SONDRIO

La Valtellina è sempre più lontana da Lecco e Milano. Chi da Sondrio deve raggiungere di mattina la metropoli deve svegliarvi e partire in piena notte e affrontare un viaggio di tre ore. A causa dei lavori in corso sulla linea tra Sondrio e Lecco, quanti hanno necessità di approdare presto a Milano devono già prendere l’autobus in partenza alle 3.56 in modo da arrivare a Lecco in tempo per la coincidenza con il regionale delle 6.01, affrontando un percorso sulla trafficare e tortuose strade provinciali, invece che sulla più veloce Statale 36. Dal prossimo 4 febbraio però dovranno anticipare ulteriormente la levataccia. "Sulla tratta Lecco – Milano, verranno aggiunte 4 fermate, con un conseguente allungamento del tempo di percorrenza di 12 minuti – spiega Giorgio Dahò, portavoce dei pendolari lecchesi -. L’ora di partenza da Sondrio nei giorni feriali in bus verrà così anticipata alle 3.44, e la partenza da Lecco in treno alle 5.49. Occorreranno 3 ore per andare da Sondrio a Milano. Non si comprende per quale ragione sia stata decisa questa modifica, che incide in un periodo della giornata in cui ogni minuto è prezioso. Nella medesima fascia oraria nei giorni feriali sono infatti già attivi i treni suburbani locali della linea S8 Lecco – Milano via Carnate che fermano in tutte le stazioni. Allungare la percorrenza dell’unico e primo della giornata, per far guadagnare a chi ha molti più servizi a valle una manciata di minuti non mi sembra una buona idea". Nessuno dei rappresentanti dei viaggiatori è stato consultato né informato. Per questo ora chiedono l’annullamento della modifica e di istituire una corsa veloce in autobus via SS 36 tra Sondrio e Lecco.