Davide Sala, per tutti “Ciccio”
Davide Sala, per tutti “Ciccio”

Grosotto, 5 marzo 2015 - «Ciao hermanos». È il saluto virtuale dei tanti amici di Davide Sala, per tutti “Ciccio”, il 27enne originario di Grosotto, trasferitosi qualche tempo fa a Palma di Maiorca e dove ha trovato la morte per una fuga di gas avvenuta nel suo appartamento, nella notte tra sabato e domenica.

Una tragedia che ancora lascia familiari, amici e conoscenti sgomenti, senza parole. La madre, Maria Carla Fioletti e la zia del giovane valtellinese che lavorava a Palma come pizzaiolo, sono subito volate nell’isola iberica per il riconoscimento della salma e per cercare di capire cosa è successo. Davide Sala sarebbe deceduto per soffocamento a causa delle esalazioni di monossido di carbonio emesse da una stufetta rotta durante la notte, mentre il giovane stava probabilmente dormendo nel suo appartamento in condivisione al terzo piano di una palazzina.

Le cause della tragedia sono tuttora al vaglio degli inquirenti spagnoli e sarà l’autopsia, probabilmente eseguita dai medici iberici, a chiarire le cause del decesso. Il 27enne originario di Grosio, cresciuto a Grosotto e residente da qualche anno a Lovero, si era trasferito nell’isola iberica insieme al fratello maggiore da qualche tempo e lavorava come pizzaiolo in un locale sul mare delle Baleari.

Una professione iniziata già in Valtellina e tornata utile nella nuova avventura estera. Davide, “Ciccio”, era appena rientrato in Spagna dopo un periodo di vacanza trascorso nella sua Valtellina, tra Grosotto e Lovero, dove vive la famiglia ed era in procinto di trasferirsi in un nuovo appartamento in affitto nell’isola spagnola.

Tanti i messaggi di cordoglio lasciati dagli amici sulla pagina Facebook di “Ciccio Sala”, come Davide stesso aveva scelto di chiamarsi. «Un giovane che come tanti altri valtellinesi è andato all’estero per cercare lavoro e che purtroppo è rimasto vittima di una tragedia - le parole del sindaco di Grosotto Guido Patelli, dove Davide Sala è cresciuto frequentando le scuole dell’obbligo -. Le comunità di Grosio, Grosotto e Lovero sono addolorate per quanto accaduto».

«Ciao Ciccio» e «non dimenticheremo mai il tuo sorriso», sono solo alcuni dei tanti messaggi lasciati sulla bacheca del social network dai tanti amici di Davide. «Sei tornato per un saluto, non pensavo fosse l’ultimo», scrive un altro amico e ancora «con il cuore e l’animo a pezzi, ma ti ricorderò sempre con il sorriso anche se il cuore piange». Ora si attende il rientro della salma.