PAOLA PIOPPI
Cronaca

Le musiche del genio. I docenti dei Conservatori fanno rivivere Morricone

La rassegna Concerti d’Autunno di Barzanò, in provincia di Lecco. Il concerto è nato dall’idea di un gruppo di insegnanti delle sette note.

Le musiche del genio. I docenti dei Conservatori fanno rivivere Morricone

Le musiche del genio. I docenti dei Conservatori fanno rivivere Morricone

BARZANÒ (Lecco)

La grande musica di Ennio Morricone, genio del cinema internazionale scomparso nel 2020, sarà protagonista questa sera a Barzanò per la rassegna Concerti d’Autunno, con il progetto Filmensemble e la partecipazione del gruppo vocale Ad Astra. Il concerto, a ingresso gratuito, è in programma alle 21 alle scuole di via Leonardo da Vinci 22. Il progetto è nato nel 2019 dall’idea di gruppo di insegnanti di musica, di rivivere le atmosfere e le immagini suggestive delle colonne sonore del grande maestro.

"La volontà nell’eseguire i brani – spiegano – è sempre stata quella di evocare le emozioni che i compositori di musica da film sanno suscitare attraverso le loro melodie". I componenti del gruppo sono professionisti che hanno tutti esperienza sia nell’ambito dell’insegnamento della musica, sia in quello di strumentisti esecutori del loro strumento: Giuseppe Raffaele Barletta al clarinetto, Susanna Demetrovics al violino, Lorenzo Buzzotta alla chitarra, Cristiano Bettini al pianoforte, Stefano Ghezzi al contrabbasso e Rocco Reitano alla batteria.

Dal 2022 il progetto si è arricchito della collaborazione del gruppo vocale Ad Astra, ex coro di voci bianche del Teatro alla Scala, creando così una sinergia che permette di rendere ancora più suggestiva l’esecuzione dei brani. Ennio Morricone, nato nel 1928 e scomparso il 6 luglio 2020 a 91 anni, è stato forse il più grande compositore, direttore d’orchestra e arrangiatore italiano. Partito dal Conservatorio di Santa Cecilia a Roma, dove si è diplomato in tromba e in composizione, ha concluso la lunga carriera lasciandosi alle spalle musiche per più di 470 film e serie tv, oltre a opere di musica contemporanea.

Le musiche di Morricone sono state la colonna sonora di oltre 60 film vincitori di premi. Come giovane arrangiatore, ha contribuito anche a formare il sound degli anni Sessanta italiani. Portano la sua firma brani come Sapore di sale, Il mondo, Se telefonando; e i successi di Edoardo Vianello, Dino, Gianni Meccia e soprattutto Gianni Morandi. A dare la fama internazionale a Morricone sono state le musiche per i western all’italiana. Dagli anni Settanta Morricone è diventato un punto di riferimento anche del cinema hollywoodiano, componendo musiche per celebri registi come John Carpenter, Brian De Palma, Oliver Stone, Roman Polanski e Quentin Tarantino.

Nel 2007 ha ricevuto l’Oscar onorario alla carriera, dopo essere stato candidato per cinque volte; nel 2016 il secondo Oscar per le partiture del film di Tarantino “The Hateful Eight“. Nel 2016 gli è stata attribuita la stella numero 2574 nella celebre Hollywood Walk of Fame.