Quotidiano Nazionale logo
18 feb 2022

La ceramica di Du Pasquier nella collezione d’arte sotterranea

Inaugurata l’installazione alla stazione Vittoria. È un altro “pezzo“. del progetto Subbrixia

L’inaugurazione dell’opera alla stazione della metropolitana Vittoria
L’inaugurazione dell’opera alla stazione della metropolitana Vittoria
L’inaugurazione dell’opera alla stazione della metropolitana Vittoria

Nuove interpretazioni dello spazio tramite forme e colori abbinati a un materiale, la ceramica, riutilizzato per suscitare altre suggestioni. Si può sintetizzare così “Mind the gap“, l’installazione permanente di Nathalie Du Pasquier che trasforma l’ingresso della stazione Vittoria, entrando a far parte della collezione permanente di arte pubblica nella metro di Brescia Subbrixia.

Il progetto è promosso e finanziato da Ubi Fondazione Cab e realizzato con il Comune, Brescia Mobilità e Metro Brescia, con il coordinamento curatoriale di Nero, e si traduce in un viaggio attraverso le visioni dell’arte contemporanea che scorre sotterraneo, lungo le 17 stazioni della metropolitana.

Per la stazione Vittoria, Du Pasquier ha creato un’installazione permanente che gioca con l’invito a un cambio di prospettiva nell’esperienza dei passeggeri, che potranno utilizzarne alcuni elementi come sedute.

Da sempre interessata alla ceramica, Du Pasquier ha già lavorato con questo elemento partendo dalla sua semplicità e funzionalità per esplorarne le infinite possibilità creative, in collaborazione con Mutina, azienda coinvolta nel progetto bresciano.

L’installazione si aggiunge alle opere permanenti di Marcello Maloberti (stazione Fs) e Patrick Tuttofuoco (San Faustino) e le opere temporanee di Rä di Martino, Francesco Fonassi ed Elisabetta Benassi.

Federica Pacella

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?