Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

Il lago di Garda incontra la Provenza Storico accordo “Rosè Connection”

I due territori si uniscono per valorizzare i vini rosa di altissima qualità. "Un grande passo per la Valtènesi

milla prandelli
Cronaca

di Milla Prandelli

Il lago di Garda incontra la Francia e due territori naturalmente vocati alla vitivinicoltura: la Valtènesi e la Provenza, lavoreranno in sinergia per fare conoscere i vini rosati. Accadrà grazie al progetto "Rosé Connection", che unisce due territori molto diversi tra loro, ma che condividono una storica propensione alla produzione di vini rosa di altissima qualità. È stata la Provenza a volere il lavoro corale con la Valtènesi, molto più piccola, ma dalle grandi prospettive. Il piccolo territorio del l’entroterra e della riviera benacense si estende su 1000 ettari con una produzione di circa 2 milioni di bottiglie all’anno. Cresce in valore e in quantità da diversi anni ad un ritmo medio del 10% (+17% nel 2021). Dall’altra parte vi sarà la zona vinicola francese: un sistema da 27 mila ettari e 150 milioni di bottiglie annue, che vanta una quota pari al 4,3% della produzione mondiale di vini rosa. Si tratta dell’unica area vinicola che dedica fino al 91% delle sue potenzialità al rosé.

Presentato a Milano in una conferenza stampa con i rappresentanti di Consorzio Valtènesi e CIVP- Conseil Interprofessionel des Vinst de Provence, il progetto si svilupperà intorno alla realizzazione di una campagna triennale sul patrimonio dei vini rosé DOC e AOC di Valtènesi- Riviera del Garda Classico e Provenza in grandi mercati europei come Germania, Olanda e Belgio. "Per il nostro Consorzio, questa iniziativa rappresenta un salto di qualità enorme in termini di immagine, percezione e riconoscibilità internazionale – commenta il presidente del Consorzio Valtènesi Alessandro Luzzago-. Non si tratta certo di un episodio isolato, quanto del culmine di un percorso iniziato ormai tempo fa con lo studio quinquennale sul profilo sensoriale dei nostri rosati effettuato dal Centre du Rosé di Vidauban: ma con Rosé Connection la Valtènesi viene di fatto accreditata dalla Provenza, regione leader a livello mondiale, come punto di riferimento imprescindibile nella produzione italiana di rosati italiani di altissima qualità, di forte vocazione tradizionale ed identità storica. Per noi questo è motivo di onore e di grande orgoglio". "Rosé Connection" vedrà il coinvolgimento diretto di influencer dei tre diversi Paesi interessati, che diventeranno gli ambasciatori della campagna, che punterà sui social e sulla comunicazione online. A tenere a battesimo questa nuova partnership a Milano è stata Ais Lombardia, che a seguito della presentazione ha coinvolto oltre 100 associati professionisti in un’ampia degustazione guidata delle due denominazioni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?