Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
17 lug 2019

Poliziotto morto in servizio, a Sondrio il primo memorial Pischedda

Gli uomini in divisa ricordano l'amico e collega Francesco, che ha perso la vita precipitando da un cavalcavia a Colico durante una colluttazione con un fuggitivo

17 lug 2019
fulvio d'eri
SONDRIO, Memorial Francesco Pischedda - Squadra polstrada,  a sx Commissario Capo Grattarola Alessandro Comandante polizia stradale sondrio, Questore sondrio Angelo Re - FOTO (ANP)
Il team della Polstrada
SONDRIO, Memorial Francesco Pischedda - Squadra polstrada,  a sx Commissario Capo Grattarola Alessandro Comandante polizia stradale sondrio, Questore sondrio Angelo Re - FOTO (ANP)
Il team della Polstrada

Sondrio, 17 luglio 2019 -  In campo per ricordare un amico. Si è tenuto nella giornata di ieri 16 luglio il primo quadrangolare in memoria di Francesco Pischedda che ha visto scendere sul terreno di gioco della Castellina, il campo del Sondrio Calcio, le formazioni della Questura, Polizia Stradale, Guardia di Finanza e Carabinieri. Un minitorneo in ricordo di un giovane qual era  Pischedda. Francesco  era nato a Imperia da una famiglia originaria di Bosa in Sardegna. Il poliziotto della Stradale di Bellano è  morto nel 2017 a soli 28 anni, a causa delle gravissime ferite riportate precipitando da un cavalcavia a Colico durante una colluttazione con un fuggitivo, intercettato sulla 36 a bordo di un mezzo rubato.

Una morte prematura che ha scosso, oltre ai famigliari, colleghi, amici,  tutti quanti hanno voluto bene a «Pischi», così come lo chiamavano le persone a lui più vicine. Il giovane  ha lasciato una compagna e una bimba. I suoi amici hanno voluto ricordare Francesco, molto amato anche a Nuovo Olonio, dove si era stabilito, allestendo un quadrangolare di calcio, perché lo sport serve anche a questo, a vivere una giornata in ricordo di un amico che non c’è più. Per non dimenticare.

La kermesse si è disputata sul campo in sintetico della Castellina davanti ad una buona cornice di pubblico e alla presenza, fra gli altri, del questore di Sondrio Angelo Giuseppe Re del comandante della Guardia di Finanza di Sondrio Antonello Reni e rappresentanti dell'Arma. Spettacolo, gol, belle giocate ed emozioni non sono mancate in questa bella giornata di sport. «Questa iniziativa è nata per ricordare un collega che, in occasione di un normalissimo servizio, ha perso la vita in modo tragico – ci ha detto il questore  Re -. Ci è sembrato giusto ricordare Francesco anche in una maniera gioiosa, organizzando un’attività sportiva e in questo caso un quadrangolare di calcio. E’ stata un’occasione per stare insieme nel ricordo…». Il memorial Pischedda potrebbe diventare un appuntamento fisso? «Sì, potrebbe diventare un appuntamento per un incontro tra alcune forze di Polizia e potrebbe essere allargato ad altre forze di Polizia, si potrebbe effettuare in più giorni. Quel che è certo è che, vista la buona riuscita della prima edizione, il prossimo verrà giocata la seconda edizione. E’ anche un momento di relax, nel quale trovarsi senza parlare di lavoro…».

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?