Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
25 feb 2022

Erasmus, ripartito il progetto della rinascita

Morbegno, un’importante esperienza formativa del liceo “Nervi Ferrari“. La preside: "Tanta la voglia degli studenti di tornare a viaggiare"

25 feb 2022
michele pusterla
Cronaca

di Michele Pusterla Il progetto Erasmus è avviato e sta mostrando i primi risultati. Nell’ambito delle attività di mobilità lunga, da parte del liceo “Nervi Ferrari“ con sede a Morbegno, sono stati inviati all’estero 2 studentesse ad Albal, cittadina vicino a Valencia, Spagna, una studentessa a Castres, nei pressi di Tolosa, Francia e tre altri a Châteaulin, in Bretagna, Francia. "In queste settimane - spiega la docente Irene Caligari - stiamo accogliendo 3 studentesse francesi, provenienti dal “Lycée Jean Moulin”, di Châteaulin, in Bretagna. Successivamente giungeranno 2 studenti spagnoli dell’istituto “IES” di Albal, Valencia ed altri 4 provenienti da Châteaulin. Tutti gli studenti verranno ospitati nelle famiglie della zona e frequenteranno l’istituto, con un inserimento nelle classi effettuato tenendo conto dell’ età e del percorso disciplinare degli istituti di provenienza. Lo stesso tipo di trattamento viene applicato ai nostri studenti in uscita". C’è anche un altro aspetto interessante legato, seppure indirettamente, a Erasmus. "In questi giorni - sottolinea Caligari - abbiamo avuto la gradita visita di Mme Caroline Herjean, vicepreside del “Lycée Jean Moulin”, di Châteaulin. Ha riportato molti giudizi positivi sull’istituto e la realtà locale in cui si troveranno a vivere per qualche mese alcuni dei suoi studenti". "Da inizio gennaio - spiega la dirigente Elisa Gusmeroli - abbiamo in Erasmus Plus 2 alunne vicino a Valencia e 3 alunni a Chateaulin in Bretagna, tutti in mobilità lunga. Poi iniziamo la mobilità breve, ossia gruppi che per circa 67 giorni andranno in Spagna e in Francia, il tutto entro la fine di quest’anno scolastico. Iniziare in questi mesi non è stato facile ma è stato fortemente voluto e per fortuna ora le condizioni epidemiologiche vanno migliorando e ci fanno ben sperare. I ragazzi hanno voglia di muoversi, di conoscere e di tornare a viaggiare. Erasmus è un’ottima opportunità perché non grava ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?