Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Un concorso nel ricordo di Matteo Chiesa. Nelle foto la natura da proteggere

È promosso dall’associazione che porta il nome dello studente bergamasco che è prematuramente scomparso per una malattia

michele pusterla
Cronaca
Un momento della premiazione della passata edizione con Elena e Fabio Chiesa
Un momento della premiazione della passata edizione con Elena e Fabio Chiesa

Sondrio -  L’associazione 'Matteo Chiesa Odv' in collaborazione con il Circolo fotografico di Chignolo d’Isola, in provincia di Bergamo, propone la 2ª edizione del concorso fotografico 'Noi siamo la natura'. Il concorso nasce dalla passione di Matteo Chiesa (studente bergamasco morto a soli 21 anni per le complicanze di una malattia oncologica) per la fotografia naturalistica, ed ha lo scopo di avvicinare i giovani a questo hobby. I partecipanti potranno aderire al concorso, scaricando il modulo di iscrizione dal sito www.associazionematteochiesa.it e inviandolo compilato e accompagnato da tre fotografie intitolate e scattate con qualsiasi mezzo a loro diposizione sul tema “fotografa le bellezze della natura e quelli che ritieni gli sfregi che l’uomo le sta provocando”. L’evento fotografico concluderà ufficialmente le iscrizioni il 30 settembre di quest’anno alle ore 24; potranno partecipare singoli ragazzi, classi o gruppi di aggregazione giovanile con un’unica iscrizione.

"Le foto - spiega Fabio Chiesa, padre del giovane mancato prematuramente che con la moglie Elena è la vera anima dell’associazione che la scorsa estate ha promosso un evento di pesca rivolto ai ragazzi in Valtellina - verranno successivamente vagliate da una giuria composta da due membri per ogni associazione organizzatrice (collaborano infatti Circolo fotografico di Chignolo, Isde Medici per l’ambiente e Afni-Associazione fotografi naturalisti italiani), che premierà i vincitori con buoni spesa spendibili in un negozio di foto ottica in modo che i ragazzi possano continuare nel percorso di fotografi naturalistici. Parte delle immagini verranno esposte in una mostra fotografica itinerante il giorno 12 e 13 novembre 2022 nella sala consigliare del Comune di Sotto il Monte Giovanni XXIII, in provincia di Bergamo".

"Sempre il prossimo 13 novembre alle 14.30 nel Comune si terrà la premiazione finale - annuncia Chiesa -, in concomitanza di una spiegazione del perchè "noi siamo la natura" ad opera della dottoressa Vincenza Briscioli, medico membro dell’associazione pediatri per un mondo possibile (ACP) e medici per l’ambiente (ISDE). La relazione della dottoressa nascerà sempre dalle fotografie inviate dai ragazzi, in cui viene evidenziato il danno dell’uomo arrecato alla natura e come questo danno possa, in molti casi, ripercuotersi a livello di salute umana".

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?