Un autovelox
Un autovelox

Chiavenna (Sondrio), 31 ottobre 2019 - A Chiavenna, nella serata di mercoledì, un vandalo ha sparato con un fucile da caccia sull’autovelox di Via Volta, danneggiando seriamente l’apparecchio per il controllo elettronico della velocità.

«Abbiamo già numerosi elementi per individuare il colpevole – sottolinea il sindaco di Chiavenna Luca Della Bitta – Probabilmente sarebbe più opportuno che il responsabile, anche al fine di limitare le conseguenze personali cui andrà incontro, si consegni spontaneamente alle forze dell’ordine». Mentre i Carabinieri e gli uomini della Polizia locale di Chiavenna stanno indagando per dare un nome ed un volto al responsabile dell’assurdo gesto l’amministrazione ha avviato le procedure per sporgere una regolare denuncia verso ignoti. L’autovelox – la cui sostituzione potrebbe costare anche 50mila euro - è entrato in funzione lo scorso 12 agosto e, in pochi mesi, ha registrato ben 2mila e 500 infrazioni ai limiti di velocità – fissati a 50 chilometri all’ora - in una delle arterie di ingresso della Città del Mera.

«L’obiettivo – prosegue Della Bitta – era ed è quello di rallentare il traffico di Via Volta e, con il calo delle sanzioni emesse nelle ultime settimane, stavamo andando in quella direzione. Spero che chi ha voluto attaccare l’amministrazione, facendo passare il concetto che le regole si possono infrangere, prenda le distanze da questo gesto. Non siamo nel Far West e le regole, anche se non si condividono, vanno assolutamente rispettate».