In attesa della bonifica, bloccata per colpa degli errori nella predisposizione del bando commessi dagli uffici di Palazzo Cernezzi, la Ticosa si potrebbe trasformare in un grande prato, almeno per attenuarne il degrado dal punto di vista visivo.

Ad avanzare la proposta è il Circolo Legambiente Como mentre le minoranze, che vogliono vederci chiaro negli errori commessi dal Comune, invocano la costituzione di una commissione per analizzare tutti gli atti e risalire alle responsabilità. Nell’attesa è iniziata la procedura di annullamento dell’appalto che, però, richiederà ancora alcune settimane per essere completata, con il risultato che prima di una nuova gara sarà necessario attendere chissà quanti mesi.