Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

Angela, la nonna d’Italia brinda ai 112 anni

La festa di compleanno nella sua casa di Bergamo, in compagnia dei quattro figli: "Orgogliosi di lei, merito dei geni e del carattere"

michele andreucci
Cronaca

di Michele Andreucci

Pasti leggeri, accompagnati da un bicchiere di vino. Niente fumo e niente stress e, soprattutto, considerare ogni giorno della vita come un dono.

Sono i segreti della longevità di Angela Tiraboschi, la bergamasca originaria di Oltre il Colle che oggi compie 112 anni e che da metà gennaio è la “nonna d’Italia“, la più longeva, la persona vivente conosciuta più anziana del Paese. Questo secondo il sito dei Supercentari, frutto di anni di ricerche e probabilmente il più attendibile in materia.

Angela festeggerà il compleanno nella sua casa di via Coghetti, a Bergamo, nel quartiere cittadino di San Paolo, in compagnia dei quattro figli, Maria, Roberto, Luciana e Pietro, tra i 70 e gli 80 anni, e di altri parenti.

Da qualche tempo, a seguito di una brutta caduta, che però non ha fiaccato la sua determinazione, è costretta a stare seduta su una carrozzella. È ancora estremamente lucida e oggi non rinuncerà di certo a una fetta di torta.

"Ricordo bene la Prima guerra mondiale, ma ero giovane – sospira nonna Angela –. Ricordo bene anche tutta la mia vita in Val Serina, le persone, le passeggiate nei boschi. Quelle fanno bene e poi mangio di tutto, anche se poco e cerco di stare leggera. Un mio consiglio ai giovani? Dico loro di essere sempre onesti".

"Siamo orgogliosi del fatto che nostra madre sia la nonna d’Italia – spiega la figlia Maria –. Credo che il segreto della longevità di mia madre stia nei geni e nel carattere. Mia mamma è sempre stata buona, una di quelle persone che non portano mai rancore a nessuno". Angela, che è vedova, è stata sposata per 52 anni con Agostino Brozzoni. Un grande amore che ha caratterizzato tutta la sua vita.

La sua è un’esistenza tranquilla. Ogni mattina, anche se ultimamente lo fa un po’ meno a causa degli acciacchi dell’età, legge i quotidiani e cerca notizie soprattutto della sua squadra del cuore, l’Atalanta, per la quale fa un tifo sfrenato da sempre.

Le sue passioni sono sempre state, oltre alla sua famiglia, per la quale ha una vera e propria venerazione, la cucina e l’uncinetto. La domenica, a proposito di cucina, non rinuncia mai a una fetta di brasato e a un pezzetto di polenta, uno dei piatti tipici della Bergamasca. In estate, quando il caldo si fa opprimente, Angela Tiraboschi si trasferisce al fresco di Costa Serina, nella casa dei suoi genitori.

"Angela – sottolinea il parroco del quartiere San Paolo di Bergamo – è una persona affabile, sempre con il sorriso, ha compreso il vero gusto della vita".

Il compleanno della più longeva d’Italia è stato ricordato ieri, con un post, anche dal presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana. "Anche a nome di tutti i lombardi, auguri nonna Angela".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?