Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Regionali Lombardia, Sala: mia candidatura esclusa. Cottarelli: io in corsa? Ci penserei

Gli scenari in vista del voto del 2023 per scegliere il nuovo presidente lombardo

Milano - "Penso che Fontana alla fine si ricandiderà, mi sembra abbastanza naturale che lo faccia, dopodiché vedremo cosa succederà. Dal nostro punto di vista, escludendo la mia candidatura, credo che il tema sia se fare le primarie oppure no. Il punto è tenere insieme una coalizione larga: non sarà facile, ma è su questo che stiamo lavorando", con "l'obiettivo di arrivare a una decisione per l'estate". Questa la riflessione del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, entrando alla presentazione de "La Milanesiana", in merito alle prossime elezioni regionali per la Lombardia, in programma nel 2023. 

"Dopo 30 anni di opposizione credo che la Lombardia sia contendibile" aveva detto il segretario dem Enrico Letta a margine di una visita organizzata da alcuni oratori nel quartiere Gratosoglio. "So per certo che vogliamo essere competitivi per le elezioni regionali in Lombardia perché il nostro giudizio su questi anni di Regione Lombardia è molto negativo e credo sia il giudizio anche dei lombardi. Il nostro impegno – ha aggiunto Letta – è quello per una candidatura la più competitiva possibile. Questa volta ci credo". A replicargli era stato Francesco Lollobrigida, capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia: "La Lombardia non sarà contendibile se il centrodestra saprà essere credibile e alternativo".

Le tempistiche per la scelta del candidato, comunque, lasciano spazio ai colpi di scena. L'economista Carlo Cottarelli, rispondendo alle domande su una sua possibile candidatura alle Regionali lombarde del 2023, a Rai Radio1 ha chiosato: "Se me lo chiedessero insistendo ci penserei riflettendo. È sempre importante avere un ruolo pubblico, ma poi ci dovrei pensare per bene". "Le voci circolate riguardano il centrosinistra", ha aggiunto Cottarelli a "Un giorno da pecora". L'economista, chiedono i conduttori, da chi preferirebbe esser indicato? "Se fossero tutti e due sarebbe ancora meglio. Ma dipende da quello che si propone - ha concluso - da quello che si vuole fare".  

E l'attuale numero uno del Pirellone? "Quando scioglierò le riserve convocherò una conferenza stampa" ha detto il presidente lombardo Attilio Fontana a margine di un'iniziativa a Palazzo Lombardia in merito a una sua eventuale ricandidatura in vista delle regionali del prossimo anno. Il governatore è reduce da un incontro avuto nel fine settimana con il leader leghista Matteo Salvini, durante il quale, come rivela Fontana, si è parlato di progetti in cantiere per il territorio, incluso quello sui "gassificatori" e quello sul campus del Conservatorio. In merito alle dichiarazioni del sindaco Sala sul fatto che le elezioni "saranno un'occasione per il centrosinistra", il presidente non si è scomposto: "Le elezioni sono un'occasione per tutti quelli che partecipano", ha sottolineato. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?