Voghera: Asm, il sindaco sceglie Dell’Acqua senza consultare Forza Italia

Nomine di rappresentanti del CdA di Asm Voghera senza consultare Forza Italia, partito di maggioranza dell'amministrazione. Il commissario Itraloni: "Valuteremo eventuali decisioni politiche".



Voghera: Asm, il sindaco sceglie Dell’Acqua senza consultare Forza Italia

Voghera: Asm, il sindaco sceglie Dell’Acqua senza consultare Forza Italia

All’inizio di agosto erano state le dimissioni di tre consiglieri del cda di Asm Voghera a far calare il sipario sulla presidenza di Sergio Bariani. Alla fine del mese sono arrivate le nuove nomine che danno uno scossone alla politica locale. "Il coordinamento provinciale di Forza Italia – ha fatto sapere il commissario di Voghera, Andrea Itraloni – prende atto che il sindaco Paola Garlaschelli, oltre a non aver dato corso al confronto richiesto dal coordinatore provinciale di Forza Italia, Antonio Bobbio Pallavicini, all’indomani delle dimissioni del cda di Asm Voghera, ha effettuato le nomine dei rappresentanti del cda della partecipata senza consultare in alcun modo il partito, che è componente di maggioranza dell’amministrazione". Garlaschelli ha affidato la presidenza ad Alberto Dell’Acqua, 47 anni, attuale presidente di Asm Vendita e servizi. Per il consiglio di amministrazione sono stati indicati gli avvocati Isabelli Cerutti di Casteggio e Maurizio Chiesa di Voghera e Alfonso Mercuri, ex direttore di Aler e oggi della Rsa Pezzani. Il quarto nome sarà indicato dai Comuni soci di minoranza di Asm, che per il 99,8% è di Voghera. Lunedì i nomi saranno vagliati dal comitato di controllo analogo e due giorni dopo ratificati dall’assemblea.

"Le nomine – ha proseguito Itraloni – non hanno riguardato il candidato Massimo Maiola, proposto dal partito". Maiola faceva già parte del consiglio di amministrazione di Asm ed era stato l’unico a non consegnare le dimissioni prima della decadenza. La questione ora è politica e c’è chi parla di uno strappo nella coalizione di centrodestra che ha vinto tre anni fa. "Interesseremo l’indirizzo regionale del partito, quindi sarà nostra premura valutare eventuali decisioni politiche".

Manuela Marziani