Rifugio di Ca' Pandina, portati via anche due pony. Ora vivono con le caprette tibetane

Intanto hanno trovato una famiglia 84 cani che erano ospiti della struttura, 4 devono ancora essere collocati

Chiude allevamento a Villanterio

Chiude allevamento a Villanterio

Villanterio, 2 febbraio 2024 – Hanno trovato quasi tutti una nuova famiglia gli 88 cani, alcuni dei quali di razza, rimasti senza ‘casa’, dopo il sequestro dell’allevamento Ca’ Pandina avvenuto in estate.

Salvati dalle guardie zoofile dell’Oipa di Pavia ora rimangono da collocare ancora quattro migliori amici dell’uomo che aspettano una sistemazione dignitosa, dopo aver vissuto in una struttura alla quale era stata revocata l’autorizzazione sanitaria per lo stato di estrema trascuratezza in cui versava e le terribili condizioni in cui erano detenuti gli animali. In un box si trovavano anche due pony, che ora possono finalmente dire addio al loro triste passato. Per loro le guardie zoofile Oipa sono riuscite ad individuare una struttura nel Pavese dove potranno essere accuditi con le dovute attenzioni per tutto il resto della loro vita. Il trasferimento di Furia e Lady è avvenuto proprio pochi giorni fa, quando i due pony sono stati condotti nel rifugio in cui godranno della compagnia di tanti altri animali, tra cui un branco di caprette tibetane che ha accolto con grande curiosità il loro ingresso.