Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
22 mag 2022

Torre del Gallo soprannominato penitenziario dei suicidi: è il simbolo dell’emergenza

A Pavia in un mese nel 2021 tre reclusi si sono tolti la vita. Poi altri eventi critici a raffica

22 mag 2022

Lo scorso anno, tra ottobre e novembre, con tre detenuti che si erano tolti la vita in un mese, la casa circondariale di Torre del Gallo aveva ottenuto il triste soprannome di “carcere dei suicidi“ oltre che il ruolo di simbolo dell’emergenza penitenziaria. E a dicembre i detenuti avevano organizzato lo sciopero del carrello, rifiutando il cibo per protestare contro le condizioni troppo precarie della struttura, tra guasti del riscaldamento, infiltrazioni d’acqua e muffa ma anche carenza di personale medico. Gli episodi vengono resi noti dalle segnalazioni dei sindacati di Polizia penitenziaria. Proprio all’inizio dell’ottobre 2021, appena prima del successivo allarme per i tre suicidi in un mese, l’Osapp (Organizzazione sindacale autonoma Polizia penitenziaria) aveva riferito di tre eventi critici nella stessa notte: un primo detenuto salvato dopo essersi procurato, con un gesto di autolesionismo, tagli con un frammento di lametta; un altro aveva appiccato il fuoco al materasso, con un agente rimasto lievemente ustionato; un terzo aveva allagato la cella sradicando dal muro lavandino e rubinetti, causando il cedimento parziale di una parete, con un agente rimasto ferito, caduto dalle grate di accesso ai sotterranei per andare a chiudere la condotta principale dell’acqua.

S.Z.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?