MANUELA MARZIANI
Cronaca

Premio nazionale “Ingenio al femminile” assegnato a una dottoranda di Pavia: Silvia Berardelli

La giovane, di 26 anni, ha vinto la terza edizione del riconoscimento. È una dottoranda in ingegneria biomedica con una borsa finanziata dai fondi Pnrr

La dottoranda Silvia Berardelli

La dottoranda Silvia Berardelli

Pavia, 10 novembre 2023 – Silvia Berardelli laureata in ingegneria biomedica all'Università Pavia si aggiudica la terza edizione del “Premio ingenio al femminile”, un’iniziativa del Consiglio nazionale degli ingegneri per contribuire alla riduzione della disparità di genere nelle Stem (science, technology, engineering, and mathematics) in base all’obiettivo 5 dell’Agenda 2030 dal tema: “Engineering for People. L’ingegneria a supporto delle “5P” dello sviluppo sostenibile”. Silvia Berardelli, 26 anni, si è laureata in bioingegneria con una tesi dal titolo "Analisi familiare di mutazioni genetiche: un tool bioinformatico per inferire dinamicamente il pattern di ereditarietà" con relatore professor Paolo Magni, nel laboratorio di bioinformatics, mathematical modeling, synthetic biology del dipartimento di Ingegneria Industriale e dell'Informazione in collaborazione con enGneome srl spin-off dell'Università di Pavia, leader a livello internazionale nell'ambito dell'uso di tecniche AI per l'interpretazione delle varianti genetiche.

Attualmente Silvia è dottoranda del dottorato di bioingegneria, bioinformatica e tecnologie della salute grazie a una borsa finanziata dai fondi Pnrr e confinanziata da enGenome. La sua tesi ha avuto la più alta valutazione dalla commissione di valutazione, costituita da ingegneri aggiudicandosi il riconoscimento.