Brexit, Coldiretti: «Senza intesa a rischio 810 milioni»
Brexit, Coldiretti: «Senza intesa a rischio 810 milioni»

Casteggio (Pavia), 17 novembre 2014 - Frode in commercio aggravata, falsificazione di documenti e registri e indebito percepimenti di aiuti comunitari e contributi regionali. Sono le ipotesi di reato sulle quali stanno indagando gli uomini del Corpo forestale dello Stato a carico di due aziende agricole di Casteggio e Broni che avrebbero commercializzato vino Oltrepo Pavese Pinot grigio Dop e Provincia di Pavia Pinot grigio Igp, vini di pregio particolarmente richiesti dal mercato internazionale, prodotti con uve scadenti. Una frode stimata in almeno 20 milioni di euro all'anno che si sarebbe concretizzata dal 2010 a quest'anno.

L'operazione, che potrebbe non essere ancora conclusa, ha portato a 64 perquisizioni in cantine, aziende vitivinicole e agricole, mediatori, autotrasportatori e centri di assistenza agricoli di Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna. L'operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Pavia, Numerosissima è stata la documentazione acquisita che dovrà essere esaminata: la frode è aggravata dal fatto che riguarda protetti dai marchi Dop e Igop. Al momento due persone sono iscritti nmel registro degli indagati ma diverse potrebbero seguirle a breve.