Pavia, coltellate in viale Cesare Battisti: arrestati due giovani, uno è minorenne

Identificati dalla polizia e rintracciati nell'ambito di un controllo i presunti responsabili dell'aggressione dello scorso 25 gennaio

Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile

Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile

Pavia, 12 marzo 2024 - Il 21enne è stato portato nel carcere pavese di Torre del Gallo, il 17enne all'istituto penale per i minorenni Beccaria di Milano.

Sono entrambi accusati di tentato omicidio, per la violenta aggressione a coltellate dello scorso 25 gennaio in viale Cesare Battisti a Pavia, nella zona del centro commerciale Minerva. Un'area particolarmente a rischio, sia per spaccio di droga che per rapine da parte di minori, tra l'autostazione di via Trieste e i giardinetti del supermercato Esselunga. E proprio nell'ambito di un servizio di controllo, con anche unità cinofile, la polizia ha rintracciato i due giovani destinatari di altrettante ordinanze di custodia cautelare emesse dai rispettivi tribunali di competenza, quello ordinario di Pavia e quello minorile di Milano, su richiesta delle rispettive procure.

Le indagini della squadra Mobile avevano infatti individuato i due giovani, entrambi di nazionalità egiziana, come i presunti responsabili dell'aggressione con coltello ai danni di un 35enne, colpito numerose volte al torace, all'addome, alla schiena e alle gambe, con una violenza e brutalità tale da far ipotizzare la volontà di uccidere. La vittima è però sopravvissuta, trasportata in ospedale in gravi condizioni ma senza lesioni letali ad organi vitali.