Quotidiano Nazionale logo
17 feb 2022

Pavia, omicidio Gigi Bici: parla il supertestimone

Ramon: "Avevamo organizzato un piano per farla confessare, ma gli inquirenti sono arrivati prima e l’hanno arrestata"

manuela marziani
Cronaca
Ramon Christian Pisciotta incontrò Barbara Pasetti per la prima volta il 10 novembre
Ramon Christian Pisciotta incontrò Barbara Pasetti per la prima volta il 10 novembre

Pavia - Prima di chiedere aiuto a Gigi Bici, Barbara Pasetti la donna arrestata per tentata estorsione nell’ambito dell’inchiesta sull’omicidio di Luigi Criscuolo, avrebbe contattato anche un camionista. E’ la compagna del 60enne commerciante trovato ucciso Vittoria Alyeksyeyeva a rivelare il particolare sostenendo che la donna aveva dato 3mila euro a questa persona poi sparita.

"Io non so di persone contattate prima di Gigi - dice invece Ramon Christian Pisciotta, l’uomo che Barbara Pasetti avrebbe voluto portasse a termine il “lavoro“ iniziato da Gigi Bici -. Quando io ho incontrato Barbara, il 10 novembre, le ho detto che chiunque avesse chiamato per fare un lavoro di quel tipo dandogli dei soldi, li avrebbe presi e sarebbe scappato. A me aveva offerto 20mila euro, non li ho mai presi e non ho mai accettato di "sistemare" il marito". Ma inizialmente Ramon aveva creduto che Barbara avesse bisogno di una mano. "Mi aveva parlato di questo marito che la picchiava – aggiunge –, aveva provato a farmi vedere gli ematomi, l’ammaccatura sull’auto blindata che le avrebbe fatto il marito, però qualcosa non mi tornava. Quando mi aveva nominato Gigi, le avevo detto che era scomparso; era scoppiata a piangere".

Ramon ancora non sapeva come si chiamasse di cognome Barbara e dove vivesse, aveva raccontato di abitare nei pressi della questura, non a Calignano. "Quando ho visto le interviste che Barbara ha rilasciato dopo il ritrovamento del cadavere, sono impallidito - prosegue -. Ripeteva di non conoscere Gigi e ne sapeva più di me che avevo lavorato per lui in passato, poi io ho continuato ad occuparmi di sicurezza e a lavorare in una ditta di metalli. Ma, com’era accaduto una volta, anche in questo caso, nel momento in cui Gigi ha avuto bisogno di un aiuto, gli sono venuto in mente io. Deve aver fatto il mio nome davanti a Barbara, magari mentre faceva l’ultima telefonata alle 10,11 dell’8 novembre". Sono stati diversi gli incontri avvenuti tra Ramon e Barbara dopo messaggi con richieste d’aiuto. A Natale poi la donna gli ha inviato gli auguri e il 18 gennaio avrebbe voluto incontrare Ramon "così parlo un po’". "In accordo col mio avvocato - svela Ramon - avevamo organizzato un piano per farla confessare, ma gli inquirenti sono arrivati prima e l’hanno arrestata".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?