L’ex Contardi ancora all’asta. Con lo sconto

L'area abbandonata nel quartiere degli scrittori di Codogno va all'asta per la seconda volta, con un prezzo scontato di 1,4 milioni di euro. Il fallimento dell'impresa Contardi coinvolge anche un lotto di appartamenti in vendita. Il Comune reclama opere compensative mai realizzate.

L’ex Contardi ancora all’asta. Con lo sconto

L’ex Contardi ancora all’asta. Con lo sconto

Doveva essere completata ormai tanti anni fa ma invece è ancora lì, abbandonata: la maxi area stretta tra le vie Morante, Palazzeschi e Svevo va di nuovo all’asta nella speranza che qualcuno possa riscattarla. La porzione di terreno facente parte di un mega lotto residenziale nel cosiddetto “quartiere degli scrittori“ a ridosso del tratto urbano della Provinciale 108 per Cavacurta, è finita nel calderone delle decine di immobili e terreni del fallimento dell’impresa Contardi. L’area era già stata messa in vendita a marzo 2023, ma invano: nessuno era stato allettato dalla valutazione di un milione e 895 mila euro. Ora il prezzo è stato scontato a un milione e 421mila euro e il 29 febbraio si vedrà se avrà fatto gola a qualcuno o meno.

Nello stesso contesto del fallimento, il Tribunale ha messo in vendita un lotto di dodici appartamenti con relativi garage in via Gorini, all’interno del complesso residenziale denominato Condominio Barattieri: in totale il lotto è stato valutato un milione e 167mila euro. La questione della liquidazione dell’impresa ha pure una valenza pubblica: anche Codogno infatti vanta crediti soprattutto in opere compensative mai realizzate o eseguite a metà.

L’Amministrazione comunale si è insinuata nel passivo dell’azienda mettendosi in coda per ottenere le cifre stabilite nelle convenzioni stipulate a suo tempo. Piste ciclabili, aree verdi, rotatorie, parcheggi mancano ancora all’appello secondo il Comune così come il termine della bretella tra le vie Forlanini e Buonarroti, mai completata, e che taglierebbe fuori il traffico dalla zona di viale Vittorio Veneto.

M.B.