Landriano, un pugno al carabiniere che non trova i ladri in casa sua. Arrestato 47enne

L'uomo ha dato in escandescenze all'esito negativo del controllo nella sua abitazione. Per lui il giudice ha disposto l'obbligo di firma

L'uomo ha aggredito uno dei carabinieri intervenuti

L'uomo ha aggredito uno dei carabinieri intervenuti

Landriano (Pavia), 16 gennaio 2024 - Ha chiamato più volte i carabinieri, preoccupato per la presenza in casa di ladri, che però non c'erano. Ma se l'è poi presa con un militare, colpendolo con un pugno. L'uomo, 47enne di Landriano, è stato arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Oggi, martedì 16 gennaio, l'arresto è stato convalidato, con il giudice che ha disposto la misura cautelare dell'obbligo di firma.

È l'epilogo di una serie di chiamate alle forze dell'ordine, tutti falsi allarmi provenienti dalla medesima abitazione a Landriano. Il padrone di casa era però davvero convinto di avere dei ladri nascosti dopo essersi introdotti per rubare, evidentemente sentendo dei rumori che imputava alla presenza di sconosciuti. Ma alle richieste d'intervento, i carabinieri della locale Stazione, della Compagnia di Pavia, non hanno trovato nulla di concreto. Né i presunti ladri in casa, ma neppure segni di effrazione.

E all’ultima chiamata, dopo aver fatto un ulteriore accurato controllo all'interno dell'abitazione, sempre senza trovare nulla, il militare che ha riferito al padrone di casa l'esito negativo del sopralluogo ha ricevuto come risposta un pugno, che gli ha procurato lesioni per una prognosi di 12 giorni.