Infiltrazioni al dormitorio, via ai lavori

Iniziate le tinteggiature nelle stanze. È partita una raccolta di libri e giocattoli

Infiltrazioni al dormitorio, via ai lavori

Infiltrazioni al dormitorio, via ai lavori

Le piogge dei giorni scorsi avevano lasciato il segno anche al dormitorio della Caritas dove si erano avute infiltrazioni. Per questo, tramite una borsa lavoro assegnata a un ragazzo, da alcuni giorni sono partiti i lavori di rinnovamento delle stanze e della zona comune. Un intervento che non ha richiesto la chiusura del servizio, rimasto sempre aperto con 15 posti letto, al posto dei normali 21. Tra una mano di bianco e l‘altra, si pensa a come rendere più accogliente lo spazio. È partita, infatti, una raccolta di libri, giochi in scatola e strumenti musicali che avranno il compito di favorire la socializzazione, la cultura e il dialogo. Alcuni pavesi hanno già risposto e donato volumi in buono stato che avevano in casa. Pronta anche una libreria per tenerli in ordine, in modo che gli ospiti possano prenderli e riporli. Con un libro si potrà “volare“ verso mondi diversi, ma anche imparare la nostra lingua (i libri potrebbero essere volumi per bambini per facilitare l‘apprendimento, visto che gli ospiti sono in gran parte stranieri) e poi trovare un lavoro o manuali proprio per imparare un mestiere. Giochi in scatola e strumenti musicali, invece, potrebbero aiutare gli ospiti a trascorrere le serate.

Il sogno poi sarebbe creare un servizio di booksharing in uno scambio costante tra l’esterno e gli ospiti del dormitorio. Una volta rimossi i problemi di sicurezza, il booksharing potrebbe partire. L‘auspicio è che possa presto partire anche un dormitorio femminile, di cui si sente la notevole mancanza a Pavia: le donne in difficoltà sono inviate a Voghera o a Milano.

Manuela Marziani