Quotidiano Nazionale logo
17 mar 2022

San Martino: "La benzina costa meno. E qui si forma la coda"

Carburante più economico alla stazione di servizio. Ma l’addetto di via Turati: "Il prezzo lo fa la Esso"

manuela marziani
Cronaca
Flavio Fogarolo: "Forse almeno la Esso vuole mettersi a posto con le tariffe giuste"
Flavio Fogarolo

San Martino - Prezzi più bassi che altrove e alla stazione di servizio si forma la coda. Dal momento in cui il carburante ha cominciato a rincarare, è partita la caccia a chi offriva i prezzi migliori e il distributore di via Turati è stato preso d’assalto. Da qualche giorno negli orari d’apertura come in quelli in cui funziona soltanto il distributore automatico è impossibile non trovare almeno due auto in attesa di una pompa libera alla quale fare rifornimento.

«Non abbiamo applicato nessuno sconto – commenta Flavio Fogarolo dal distributore Esso di Massimo Consoli in via Turati – Il prezzo viene deciso dalla Compagnia. Forse, dopo le critiche e le accuse mosse dal Governo, almeno Esso vuole mettersi a posto e applica il prezzo che deve". Il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani recentemente aveva sostenuto che dietro agli aumenti del carburante che stanno facendo lievitare tutti i prezzi ci fosse una speculazione.

«Una truffa colossale» , ha detto il ministro che ha parlato di "aumenti immotivati". E, dopo quella esternazione, ogni giorno il costo viene ritoccato al ribasso. "Scende di un centesimo o due alla volta – insiste il benzinaio – Ogni sera prima della chiusura ci arrivano le indicazioni relative al prezzo che dovremo imporre il giorno seguente. E noi ci atteniamo. In due giorni è sceso di 16 centesimi". Sia il diesel sia la benzina vengono pagati meno di 2 euro al litro anche al “servito“ e pure il Gpl è conveniente (8,29) rispetto agli altri distributori presenti lungo la direttrice che porta a Pavia. Ma secondo gli operatori della stazione di servizio, difficilmente si tornerà ai prezzi di alcune settimane fa: "Non avremo mai più i prezzi di prima, ma di certo scenderanno ancora un pochino".​ Se è vero quindi come dicevano i nostri nonni che "è il centesimo a fare la lira", pur di risparmiare anche una piccola somma gli automobilisti si mettono in coda e aspettano il loro turno. Ma tra gli automobilisti c’è chi non si fida e preferisce spendere di più brontolando per i prezzi mai stati così alti.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?