Corteolona, spaccio nell'area dismessa: droga sequestrata dai carabinieri

All'ex Edilstrade, spacciatori fuggiti abbandonando quasi mezzo chilo di sostanze stupefacenti, sia eroina che hashish

La cassetta con la droga trovata dai carabinieri

La cassetta con la droga trovata dai carabinieri

Corteolona e Genzone (Pavia), 7 gennaio 2024 - Quasi mezzo chilo di droga nascosta nell'area dismessa diventata piazza di spaccio. Circa 3 etti di eroina e più di un etto di hashish sono le sostanze stupefacenti sottoposte a sequestro dai carabinieri della Stazione di Corteolona e di altre Stazioni della Compagnia di Stradella, nell'ambito di un mirato servizio "ad alto impatto" effettuato nei territori comunali di Corteolona e Genzone, San Zenone, Spessa Po e Santa Cristina e Bissone.

Un'attività di controllo straordinario che ha quindi interessato la zona della Bassa Pavese che rientra nel territorio di competenza della Compagnia carabinieri di Stradella.

Gli esiti sono stati resi noti dal Comando provinciale dei carabinieri di Pavia con nota stampa diramata nella mattinata di oggi, domenica 7 gennaio. Non sono stati sorpresi in flagranza spacciatori, evidentemente riusciti a scappare prima di essere intercettati dai militari, lasciando però sul posto la droga.

Nei controlli effettuati nell’area dismessa Edilstrade, a Corteolona e Genzone, ritenuta "potenziale piazza di spaccio", i carabinieri hanno infatti trovato, parzialmente interrata, una cassetta nella quale era stata nascosta la droga, che è stata quindi tolta dal mercato grazie al sequestro, al momento a carico di ignoti.

Nel corso del medesimo servizio di controllo, gli stessi militari hanno eseguito perquisizioni personali e veicolari, segnalando 5 persone, tutte controllate nel comune di Spessa, residenti nelle province di Lodi e Piacenza oltre che di Pavia, per detenzione per uso prsonale di sostanze stupefacenti, sequestrando varie dosi di cocaina, eroina e hashish. Alle cinque persone, segnalate amministrativamente alla Prefettura, è stata ritirata anche la patente di guida e sono stati avviati i procedimenti per l'emissione del foglio di via obbligatorio dal comune di Spessa. Nell'ambito sempre del servizio di controllo, con 41 veicoli fermati e 72 persone identificate, è stato anche denunciato, per il reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere, un 38enne di nazionalità romena, trovato in possesso di una cesoia e di un cacciavite, sottoposti a sequestro in quanto trasportati senza giustificato motivo.