Assi divelte e lastre sul ponte di barche

Il degrado nel reportage di un automobilista

Assi divelte e lastre sul ponte di barche

Assi divelte e lastre sul ponte di barche

Un reportarge in piena regola è quello che un automobilista ha realizzato transitando sul ponte di barche. Nelle fotografie si vedono assi di legno staccate, parti metalliche che possono risultare taglienti per le gomme e pure un copricerchione lasciato sull’impalcato. "Possibile che i responsabili non si accorgano in quali condizioni si trovi il ponte?" si sono domandati alcuni frequentatori. "Spero che l’iter burocratico sul ponte in barche sia ultimato - ha scritto Carlo Maiocchi del comitato Ticino 2000 al presidente della Provincia Giovanni Palli e ai vertici di piazza Italia - così da poter avviare le procedure e assegnare all’impresa vincente la riqualificazione della storica struttura". I lavori per il completo rifacimento dell’impalcato comporteranno la chiusura del ponte. Ad aprile si era diffusa la notizia che da maggio il collegamento tra il Pavese e la Lomellina sarebbe stato chiuso con ripercussioni negative per gli operatori economici. Invece i lavori sono stati spostati in autunno. "Appena la piena del fiume calerà - ha aggiunto Maiocchi - saranno effettuati i rilievi batimetrici richiesti e si procederà con la stesura del progetto definitivo per la ristrutturazione. Poi si potranno avviare le procedure che porteranno ad assegnare i lavori all’impresa vincente". M.M.