STEFANO ZANETTE
Cronaca

Il vogherese Alessandro Bruno, morto tre mesi dopo le botte: l’aggressore va ai domiciliari

Per il decesso del 31enne di Voghera la squadra Mobile di Alessandria ha ottenuto l'applicazione della misura cautelare nei confronti di uno dei due indagati

Asia Rebecca Barbaro e Alessandro Bruno

Asia Rebecca Barbaro e Alessandro Bruno

Voghera (Pavia), 13 aprile 2023 - Dopo un iniziale parere contrario del Gip, il ricorso al Tribunale del riesame ha fatto scattare l'applicazione della misura cautelare nei confronti di un 38enne italiano, residente ad Alessandria, dallo scorso 6 aprile agli arresti domiciliari. Insieme a un altro indagato in stato di libertà, 31enne marocchino, sono accusati di omicidio preterintenzionale per la morte di Alessandro Bruno, 33enne di Voghera, aggredito ad Alessandria nella notte del 29 ottobre dello scorso anno e poi morto il 14 gennaio in ospedale a Voghera.

Le indagini sono state illustrate oggi, giovedì 13 aprile, in conferenza stampa dal dirigente della Squadra Mobile della Questura di Alessandria, Riccardo Calcagno, che ha sottolineato la futilità dei motivi dell'aggressione che aveva portato al ferimento prima e alla morte poi del giovane vogherese. Con lui c'era la sua ragazza, 21enne pure vogherese, che aveva assistito alla scena, chiamato subito i soccorsi sul posto e poi denunciato l'accaduto alla polizia. "Le indagini - ha spiegato il capo della Mobile alessandrina - si sono subito concentrate sulle testimonianze e sulle analisi delle immagini delle videocamere di sorveglianza. Poche ore dopo il tragico fatto siamo riusciti a risalire ai nomi delle due persone coinvolte nell'aggressione verso la vittima".