Pavia, aggredisce i poliziotti usciti per salvarla: a uno morde la mano, l’altro colpito con un pugno

La donna, finita in manette, ha reagito con violenza all'arrivo della Volante, intervenuta per proteggerla dal compagno già denunciato per stalking

Aggredisce gli agenti usciti per salvarla dal compagno stalker: arrestata (foto generica)

Aggredisce gli agenti usciti per salvarla dal compagno stalker: arrestata (foto generica)

Pavia - I poliziotti si erano precipitati a casa della donna per proteggerla dal compagno già denunciato per stalking. Ma la presunta vittima ha invece reagito con violenza e ha ferito i due agenti, uno con un morso a una mano, per 25 giorni di prognosi, e l'altro con un pugno, per 7 giorni di prognosi.

K.S., 31enne, è stata arrestata per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. L'allarme era stato lanciato da un vicino di casa, che verso le 19 di ieri, giovedì 4 gennaio, aveva chiamato il 112 segnalando la presenza del compagno 39enne della donna, che per lo stalking ha il divieto di avvicinarsi, noto anche per minacce pure nei confronti dei vicini di casa, episodi per i quali era già stato anche arrestato e denunciato.

All'arrivo della Volante, la 31enne ha aperto la porta apparentemente tranquilla, ma ha poi dato in escandescenze quando gli agenti le hanno chiesto di poter controllare chi c'era in casa. Oggi in Tribunale l'arresto è stato convalidato, con udienza rinviata al 25 marzo, senza misure cautelari disposte nei confronti della 31enne, con il giudice che ha negato l'obbligo di firma chiesto dal pm. La donna si sarebbe giustificata dicendo che aveva chiamato lei il compagno, per chiedergli di portarle delle medicine perché malata.