La lite con il collega di lavoro finisce a coltellate: 39enne grave a Pavia

Siziano, l’aggressione in strada. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 e i carabinieri

I carabinieri sul luogo dell'accoltellamento a Siziano
I carabinieri sul luogo dell'accoltellamento a Siziano

Siziano (Pavia), 8 febbraio 2024 –  Durante una lite ha colpito con numerose coltellate un collega ferendolo gravemente. Erano circa le 22 di ieri quando nei pressi del cancello carraio della propria abitazione di via Castello, un operaio 41enne si è intromesso in una disputa verbale scaturita per motivi lavorativi tra il fratello e un collega di 39 anni. Presto, però, dalle parole si è passati alle mani.

La vittima, dopo aver scaraventato contro il cancello il 41enne, è stato da questi ripetutamente colpito all’addome, al torace e al capo con un grosso coltello da cucina, provocandogli ferite molto profonde, al punto da eviscerarlo. Dopo essersi accasciato a terra l’uomo è stato soccorso dal personale del 118 che lo ha portato al San Matteo in codice rosso dove è stato sottoposto a intervento chirurgico.

In via Castello intanto sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Siziano che hanno trovato e sequestrato il grosso coltello da cucina di oltre 30 centimetri con il quale era stato gravemente ferito il 39enne. L’accoltellatore, invece, si era rifugiato in casa. Trasportato all’ospedale “Humanitas” di Rozzano per essere visitato, è stato poi accompagnato alla casa circondariale di Pavia a disposizione dell’autorità giudiziaria.