Quotidiano Nazionale logo
27 gen 2022

Via ai lavori nelle case comunali

L’amministrazione di Seregno ha aggiudicato il servizio di trasloco per liberare i 18 appartamenti di via Hugo

gualfrido galimberti
Cronaca

di Gualfrido Galimberti Il dado è tratto: dopo tanti mesi di chiacchiere, soprattutto di polemiche, si parla finalmente di lavori di sistemazione delle case comunali di via Hugo. L’amministrazione comunale ha infatti aggiudicato il servizio di trasloco per liberare tutti i 18 appartamenti e procedere ai lavori di riqualificazione. Un passo atteso ormai da tempo. Da mesi. Era il mese di dicembre, infatti, quando Giuseppe Borgonovo (assessore con delega ai Lavori pubblici e alla Manutenzione) aveva annunciato la necessità di intervenire in modo radicale sulle case per cercare di risolvere il problema in modo definitivo. Situazione ben poco dignitosa. Addirittura con rischi di salubrità per gli inquilini, che avevano portato il problema alla ribalta nazionale organizzando un servizio con "Le Iene". Purtroppo si trattava di un disagio più che evidente: le muffe sono più che visibili, non serve la lente di ingrandimento per cercarle. Così come, nelle giornate di maltempo, ci vuole poco per rendersi conto dei problemi di infiltrazione: in alcuni appartamenti gli inquilini sono costretti a posare i secchi sul pavimento per non camminare sull’acqua. Situazione di scarsa vivibilità, esempio di degrado, con buona pace degli inquilini che in continuazione hanno evidenziato il disagio. Purtroppo anche un esempio di spreco di risorse pubbliche, visto che le case sono anche di recente costruzione. Era infatti il 2008 quando le abitazioni, progettate dall’archistar Stefano Boeri, hanno iniziato a manifestare i loro problemi. Negli anni si è cercato di correre ai ripari. Tanti gli interventi "tampone" che si sono susseguiti, ma con scarsi risultati. I problemi hanno continuato a manifestarsi, a tutt’oggi la situazione è ancora irrisolta. Nel recente passato era stato Edoardo Trezzi, capogruppo della Lega, a risollevare la questione, chiedendo all’amministrazione comunale di non dimenticare i residenti, costretti a vivere in pessimi ambienti per colpe non loro. Invito raccolto dal sindaco Alberto ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?