Quotidiano Nazionale logo
25 gen 2022

Vecchie tessere dei posteggi non più valide, caso in Consiglio

Parchimetri cambiati. Una mozione di Aceti. chiede all’amministrazione. di rimborsare i residenti

Il consigliere comunale Pietro Aceti del Gruppo Lista Civica Butti ha presentato una mozione all’Amministrazione comunale che riguarda le tessere dei residenti per il parcheggio a tariffa agevolata non più valide a causa dell’impossibilità dei nuovi parchimetri, costati circa 140mila euro, di leggerle. Qualche polemica si era già sollevata nella settimana passata per via della difficoltà dei cittadini di richiedere il rimborso della cauzione di 7 euro versata al momento del rilascio della tessera. Il consigliere Aceti si è adoperato, pubblicando sulla propria pagina Facebook istituzionale, il modulo da compilare e inviare all’ufficio economato per richiedere il rimborso. Ma oltre ai 7 euro di cauzione alcuni cittadini lamentano anche che l’Ente Comunale non restituirà il credito presente all’interno delle tessere residenti, che andrebbe dunque perso. Ma il consigliere Pietro Aceti non si è arreso e il tema verrà portato nel prossimo Consiglio Comunale: "I parcheggi sono rimasti gratuiti da agosto 2020 fino al 3 gennaio 2022 e i cittadini non hanno avuto la possibilità di terminare il credito all’interno delle loro tessere ed è giusto che questo gli sia restituito insieme ai 7 euro di cauzione versati al momento del rilascio della tessera. Non si può dire che la transizione dal vecchio al nuovo sia stata gestita considerando tutti gli aspetti e le conseguenze per i vecchi abbonati". L’auspicio è che la maggioranza rifletta sul tema e risolva la questione.

Son.Ron.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?