Quotidiano Nazionale logo
7 feb 2022

Una commemorazione per i sei ragazzi martiri di Vimercate

Fucilati il 2 febbraio 1945 al campo di aviazione di Arcore: vie e un piazzale li ricordano, alla cerimonia i sindaci dei due Comuni

La cerimonia in memoria della morte dei 6 partigiani ad Arcore
La cerimonia in memoria della morte dei 6 partigiani ad Arcore
La cerimonia in memoria della morte dei 6 partigiani ad Arcore

Sei vie e un piazzale non sono solo punti di riferimento nel traffico, ma un pezzo di storia di Vimercate e della sua identità. Iginio Rota, Renato Pellegatta, Emilio Cereda, Aldo Motta, Pierino Colombo e Luigi Ronchi scandiscono la quotidianità di chi si muove in città ogni giorno e tutti insieme i Martiri Vimercatesi accompagnano la vita degli alunni che a due passi dal centro entrano ed escono da scuola. Ieri, la commemorazione dei sei ventenni fucilati al campo di aviazione di Arcore due mesi e mezzo prima della Liberazione, il 2 febbraio 1945. Una ferita che sanguina ancora e che ha segnato per sempre la memoria collettiva. I nazifascisti a un passo dalla disfatta non rinunciarono alla sentenza di morte per i ragazzi che avevano imbracciato le armi contro di loro, contro la dittatura. Il 29 dicembre ‘44 i partigiani avevano attaccato il campo volo alla Gilera, Rota morì durante l’assalto, gli altri furono arrestati e giustiziati. I colpi alla schiena con cui furono finiti "sono il simbolo della lotta per la democrazia", ha ricordato ieri il sindaco Francesco Cereda. Per lui è stata la prima commemorazione in fascia tricolore, "un momento pieno di significato soprattutto per i giovani che devono sapere". Parole ripetute al cimitero sulle tombe dei Caduti e con il collega Maurizio Bono di Arcore al cippo in via Baracca dove in una freddissima mattina di 77anni fa il plotone d’esecuzione spezzò le vite del gruppo. "La scuola e la cultura sono il ponte fra un passato buio e il paese che dobbiamo costruire - ha aggiunto il primo cittadino -. Senza questa consapevolezza appuntamenti del genere perderebbero di significato. Tocca a ciascuno di noi fare in modo che non accada mai più e che i valori per i quali i nostri concittadini si sono ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?