Tutti in “affitto“. Le concessioni che finanziano il Consorzio

Impianti sportivi, azienda agricola e cooperative. Ogni anno pagano in totale circa 2 milioni di euro.

Tutti in “affitto“. Le concessioni che finanziano il Consorzio
Tutti in “affitto“. Le concessioni che finanziano il Consorzio

Quindici aree e cascine in concessione. Oltre alla sede dei carabinieri a cavallo. Sono il “tesoretto“ che contribuisce in buona parte a sostenere le attività del Consorzio per il Parco. Oltre al Golf Club, altre due realtà ormai consolidate all’interno possono ottenere una nuova concessione, con cui è attualmente in corso la trattativa: la Fagianaia reale, dove risiede il ristorante Saint Georges Premier, e la Cascina Mulino San Giorgio, base operativa attualmente dell’azienda agricola Fratelli Colosio. "L’attuale concessionario della Fagianaia ci ha fatto una proposta nel mese di novembre, che è in corso di valutazione – spiega il direttore del Consorzio, Giuseppe Distefano –. Prima delle concessioni facciamo numerosi sopralluoghi e analisi approfondite delle documentazioni, così com’è stato anche per il Golf club".

"La concessione ai fratelli Colosio è a basso valore monetario, ma ad alto valore di opere – prosegue Paolo Pilotto, sindaco di Monza e presidente del Consorzio –. Loro si occupano dello sfalcio dell’erba di 400 ettari di terreno più volte all’anno, che all’ente costerebbe centinaia di migliaia di euro. In cambio tengono il fieno che serve per il loro allevamento e le loro attività commerciali. Un mutuo scambio virtuoso". A dare in concessione a privati aree del Parco si è iniziato negli anni Venti. Le due principali sono quelle stipulate con la Sias, società controllata dall’Aci, e con il Golf club Milano. Nel 1928 anche due ettari dei Giardini Reali sono stati dati in concessione al Tennis club. Altre sono state stipulate con cooperative sociali e ambientali: la Meta, che risiede alla Cascina Costa Alta, la Meridiana alla Cascina Costa Bassa e il Creda presso la Cascina Mulini Asciutti. La Cascina Frutteto è da tempo in concessione alla Scuola di Agraria mentre la Cascina Cernuschi è sede del Nucleo dei carabinieri a cavallo. La Torretta nei Giardini Reali, il Padiglione Cavriga, e la Cascina del Sole, sono date in concessione a privati che si occupano di ristorazione, la Cascina Cattabrega è sede di un allevamento di cavalli, mentre gli appartamenti della Cascina Casalta e della Cascina del Forno sono concessi in affitto a privati.

A.S.