ALESSANDRO CRISAFULLI
Cronaca

Trovata bomba inesplosa nel parco di Monza, intervento lampo degli artificieri: nessun impatto sugli eventi del GP

Il ritrovamento nella zona del Serraglio. Il residuato bellico è stato prelevato dal nucleo artificieri dei carabinieri e fatto brillare in una cava a Verano

Il residuato bellico trovato nel parco di Monza

Il residuato bellico trovato nel parco di Monza

Monza, 31 agosto 2023 – Sorpresa, oggi alle 13.30, per alcuni operai che stavano effettuando dei lavori di manutenzione nella zona del Serraglio, al parco di Monza. Nella pulizia di sterpaglie e ramaglie, si sono imbattuti in un residuato bellico, un proietto da contraerea, arrugginito. Immediatamente, è stata informata la direzione dell’Autodromo e il funzionario della Questura responsabile dei servizi relativi all’inaugurazione della Fan Zone, che ha fatto intervenire sul posto il nucleo artificieri dei carabinieri di Genova, già inserito nel dispositivo di vigilanza e sicurezza per il Gran Premio.

Verificata la distanza di sicurezza dalle aree e dai percorsi interessati dal transito dei primi visitatori, la Questura di Monza ha richiesto alla Prefettura l’autorizzazione alla rimozione del residuato bellico, che è stato quindi prelevato dal team di artificieri e trasportato in una cava dedicata a ricevere questo tipo di ordigni, a Verano, per il successivo brillamento.

L'operazione non ha avuto alcun tipo di conseguenza sugli eventi già iniziati presso l’autodromo di Monza. Alcuni residenti di Verano attorno alla cava, invece, si sono allarmati e hanno chiamato i carabinieri per chiedere lumi.