Sport e cultura aiutano i giovani e i loro quartieri

Il Comune di Monza ha presentato due nuovi Patti di Cittadinanza per la prevenzione delle dipendenze nel mondo giovanile e per animare il quartiere di Triante. I progetti prevedono attività formative, sportelli di ascolto e eventi culturali. L'amministrazione comunale contribuirà con 40.000 euro per ciascun progetto.

Sport e cultura aiutano i giovani e i loro quartieri
Sport e cultura aiutano i giovani e i loro quartieri

Due nuovi Patti di Cittadinanza. Il primo è stato presentato dalla Consulta di quartiere Centro-San Gerardo, capofila l’associazione “L’arte di amarsi“, per realizzare il progetto “Prevenzione delle dipendenze nel mondo giovanile“. Il secondo è della Consulta di Triante, rappresentata dall’associazione sportiva Astro Roller Skating, e sostiene “Arcipelago Triante - imparare e crescere divertendosi insieme“. Entrambi i patti dureranno due anni. “Prevenzione delle dipendenze nel mondo giovanile“ nasce dalla volontà della Consulta di prevenire e di far fronte ai disagi dei giovani e prevede una serie di azioni per intercettare tali disagi: attività formativa per insegnanti e tecnici, ma anche incontri per giovani studenti e famiglie sul tema del disagio giovanile.

Il progetto prevede anche l’apertura di due sportelli di ascolto al centro civico di via Lecco e all’istituto Preziosine e l’organizzazione di eventi sportivi e culturali. Il Comune eroga 40.000 euro, più 25.000 euro cofinanziati dall’ente capofila. “Arcipelago Triante“, invece, parte dall’esigenza della Consulta di animare il quartiere. Il contributo erogato dal Comune ammonta a 40.000 euro, per 4 eventi all’anno: Carnevale (marzo 2024 e 2025); Festa di primavera (maggio 2024 e 2025) con cori e marching band; FuoriGP “Ambrosiano“ (settembre 2024 e 2025), evento dinamico ispirato ai Gran Premi di F1 e le feste di Natale. "I Patti di Cittadinanza – sottolinea l’assessora alla Partecipazione Andreina Fumagalli – permettono di rispondere al meglio ai bisogni della città. Amministrazione, Consulte e cittadinanza lavorano insieme nei quartieri".

C.B.