I prodotti della Beta
I prodotti della Beta

Sovico, 22 gennaio 2016 - Roberto Ciceri (alla guida dell'azienda di famiglia insieme a 3 fratelli e 4 cugini) diventa insieme a Tipo (società partecipata da "Tip" di Giovanni Tamburi) proprietario del 100 per cento della Beta Utensili. Un cambio notevole per la storica azienda brianzola annunciata da una nota congiunta delle sue società.

"Roberto Ciceri e TIPO – TIP Pre-IPO S.p.A. (“TIPO”) hanno sottoscritto oggi il contratto per l’acquisizione della totalità del gruppo Beta Utensili S.p.A. (“Beta”), leader a livello internazionale nel settore dell’utensileria", recita il comunicato.

Beta, nata nel 1923, ha sede a Sovico ed è leader assoluto in Italia nella produzione e commercializzazione di utensili di elevata qualità ad uso professionale. "Tutti i prodotti commercializzati da Beta sono venduti con marchio proprio ed il catalogo comprende attualmente oltre 10.000 referenze", spèiega la nota.  Beta, con un fatturato consolidato 2015 atteso di oltre 120 milioni di euro e storicamente con una buona marginalità ed una posizione finanziaria fortemente positiva, impiega attualmente circa 530 dipendenti suddivisi nei 3 siti produttivi del gruppo a Sovico, Castiglione d’Adda (Lodi) e Sulmona (Aquila). Oltre il 50% del fatturato è generato all’estero grazie ad una rete distributiva di oltre 100 importatori e distributori in tutto il mondo, oltre alla presenza diretta tramite 7 filiali in Brasile, Cina, Francia, Gran Bretagna, Benelux, Polonia e Spagna.

Tipo è una società partecipata da T.I.P. - Tamburi Investment Partners S.p.A. (“TIP-MI”) nata con l’obiettivo di rilevare quote in società orientate alla quotazione in borsa su mercati regolamentati nel breve o anche nel medio periodo, ha nel proprio capitale circa 40 family offices sia italiani che esteri e detiene già partecipazioni in AAA-Advanced Accelerator Applications, società di recente quotazione al Nasdaq ed iGuzzini illuminazione S.p.A.

Tipo, per poter condurre a termine l’operazione e poter mettere a disposizione i capitali necessari, ha dato vita ad un apposito club deal con 15 investitori, tutti family office italiani. L’operazione conclusa oggi è innovativa in quanto consente all’imprenditore, Roberto Ciceri, uno dei membri della famiglia fondatrice della società, di aver fin dal primo momento il controllo – e la maggioranza assoluta del capitale con diritti pieni di voto – del gruppo Beta Utensili pur avendo contribuito all’equity delle società acquirenti con una quota sensibilmente inferiore a quella messa a disposizione da Tipo e dallo specifico club deal di investitori.

"Nei prossimi anni Roberto Ciceri avrà comunque l’opzione di acquistare – ad un prezzo prefissato – tutte le quote che gli potranno consentire di portarsi ad oltre il 50% del capitale totale. Il valore totale dell’operazione è di poco inferiore ai 200 milioni di euro e l’obiettivo condiviso, coerentemente con l’ambizioso piano di crescita previsto, è la quotazione in borsa – su Borsa Italiana – entro cinque anni", conclude la nota.