GABRIELE BASSANI
Cronaca

Sos dei volontari. Manca un box coperto. Chiusa la sede delle ambulanze

La decisione di Ats dopo una diffida e due proroghe alla Croce d’Argento. Il servizio del 118 per ora è garantito dai mezzi dei comuni vicini.

Sos dei volontari. Manca un box coperto. Chiusa la sede delle ambulanze

Sos dei volontari. Manca un box coperto. Chiusa la sede delle ambulanze

Chiusa per mancanza di requisiti la sede della Croce d’Argento di Limbiate, operatività ridotta per mezzi, personale e volontari dell’associazione di soccorso. La chiusura della sede ricavata qualche anno fa nella portineria dell’ex ospedale Antonini di Mombello, è stata disposta da Ats Brianza. L’agenzia per la tutela della salute conferma la "sospensione temporanea della sede operativa di Limbiate della Croce d’Argento fino a risoluzione delle difformità emerse", sottolineando che si tratta di un intervento temporaneo, in attesa di risoluzione. Ma è lo stesso presidente dell’associazione Croce d’Argento di Limbiate, Paolo Casati a entrare più nel dettaglio, specificando: "Al momento resta la criticità del ricovero dei mezzi di servizio, che non abbiamo".

"Già a giugno – continua – Ats ci aveva inviato una diffida dandoci 30 giorni di tempo per trovare un ricovero adeguato dei mezzi, poi progogati di altri 30 giorni. Noi abbiamo un progetto per il recupero di alcuni vecchi ruderi che sono qui al fianco della sede, ma si tratta di edifici da ristrutturare completamente, tra l’altro con coperture in amianto da bonificare per cui c’è un problema di tempi burocratici e di costi elevati da sostenere. Non è certo una soluzione che può arrivare in tempi rapidi. Per questo abbiamo pensato come alternativa alla realizzazione di una tensostruttura e abbiamo già chiesto dei preventivi ad aziende specializzate. Però dobbiamo innanzitutto ottenere l’autorizzazione comunale ad installare queste strutture e poi vogliamo confrontarci con Ats per capire quali caratteristiche devono avere per essere conformi". Insomma, la soluzione non sembra essere in tempi rapidi, anche se la volontà è di fare più velocemente possibile.

Nel frattempo però l’attività è stata necessariamente ridotta e in particolare non è più possibile la partenza dalla sede di Limbiate delle ambulanze del servizio di emergenza 118. La postazione di Limbiate viene coperta in questi giorni da altre ambulanze della zona che arrivano in città da Cesate, Paderno Dugnano, Cesano Maderno, Saronno o Caronno Pertusella. Restano gli altri servizi di trasporto non in emergenza, tra cui quelli in convenzione con il Comune di Limbiate. La Croce d’Argento di Limbiate, fondata nel 1966, è infatti operativa con una propria sede anche a Saronno. "L’altra sera abbiamo fatto un’assemblea con i volontari spiegando la situazione e la nostra intenzione di trovare una soluzione nel più breve tempo possibile", aggiunge il presidente Casati. Il trasloco nell’attuale sede dell’ex portineria dell’Antonini concessa in comodato d’uso da Fondazione Eris, è avvenuto nel 2019, dopo la necessità di abbandonare l’ex scuola di via Trieste, che è stata abbattuta per far posto alla Rsa Attanasio. In quell’occasione fu lanciata una campagna di raccolta fondi, promossa anche dal sindaco Antonio Romeo con l’obiettivo di far nascere qui un moderno polo di assistenza sanitaria.