Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
10 giu 2022

"Sistema Malaspina: 14 anni all’imprenditore"

Le richieste dei pm Bellomo e Rizzo che nella requisitoria hanno ricostruito il modus operandi della “cricca“ per salvare il suo impero immobiliare

10 giu 2022
stefania totaro
Cronaca

di Stefania Totaro "Un progetto preciso per rendere difficile la ricostruzione del suo piano di distrazione di beni attraverso un simpatico siparietto di professionisti che non possono sostenere di non avere avuto contezza dell’obiettivo delle loro condotte". Un "sistema" ideato da Giuseppe Malaspina per salvare il suo impero immobiliare milionario dal fallimento per cui i pm della Procura di Monza Salvatore Bellomo e Giulia Rizzo hanno chiesto complessivamente quasi mezzo secolo di reclusione (di cui 14 anni per il costruttore calabrese 65enne trapiantato nel Vimercatese) ieri al termine della requisitoria al processo al Tribunale di Monza che vede 15 imputati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta e ai reati fiscali. I pm hanno chiesto altre 12 condanne fino ad un minimo di 1 anno e 2 assoluzioni. Sette anni sono stati chiesti per l’avvocata Fabiola Sclapari, 5 anni e 4 mesi per l’avvocato ed ex giudice fallimentare monzese Gerardo Perillo, 6 anni per il commercialista Antonio Ricchiuto, genero di Perillo. Una decina le società fallite della galassia Malaspina che si sono costituite parti civili al dibattimento con gli avvocati Luca Pedi, Rosario Minniti, Stefania Bramati e Alice Falconi chiedendo un risarcimento dei danni. "Ho messo 52 milioni di euro e ora devo venire condannato", ha sbottato il costruttore quando ha sentito della richiesta di condanna record presentata dai rappresentanti della pubblica accusa. La sua difesa ha depositato due sentenze di assoluzione nei confronti di Malaspina al Tribunale di Milano per accuse analoghe. L’imputato respinge le accuse, puntando il dito contro la crisi del mercato immobiliare del 2008. Una circostanza riportata anche dal pm Salvatore Bellomo. "Questo procedimento penale nasce in un momento di crisi dell’edilizia – ha ammesso il pm – ma per ovviare a questa situazione Giuseppe Malaspina sceglie la via dell’illegalità nel tentativo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?