Quotidiano Nazionale logo
27 gen 2022

Rogo alla ReTerch Life, tre lievemente intossicati

L’interno del magazzino completamente distrutto. Proprietario, moglie e figlio. al pronto soccorso

L’allarme è scattato intorno alle 17.30, pompieri impegnati diverse ore
L’allarme è scattato intorno alle 17.30, pompieri impegnati diverse ore
L’allarme è scattato intorno alle 17.30, pompieri impegnati diverse ore

Pauroso incendio ieri pomeriggio all’interno del capannone della ReTech Life in via Modigliani a Usmate Velate. L’interno del magazzino è andato completamente distrutto, ma fortunatamente nessuno è rimasto ferito in modo grave. Due le persone lievemente intossicate, il figlio del proprietario, l’ingegnere Giorgio Biella, e la moglie che, per precauzione sono stati accompagnati al pronto soccorso dell’ospedale di Vimercate.

L’allarme è scattato intorno alle 17.30 dalla cooperativa sociale che si occupa dello smaltimento e rigenerazione di computer e materiale elettronico, trattamento di rifiuti elettronici e fornitura di hardware rigenerato. Una storica realtà in Brianza che in dieci anni – nel solco di una filosofia che punta alla sostenibilità ambientale e all’impegno sociale - è stata capace di donare 21mila computer e garantire 141 inserimenti lavorativi, anche di detenuti.

Ancora sconosciute le cause del rogo che ha richiesto l’intervento in via Modigliani di otto mezzi dei vigili del fuoco: un’autobotte, un’autoscala e un’autobotte del comando provinciale di Monza, un’autopompa e un’autobotte del distaccamento di Vimercate, un’autopompa e un mezzo di elevazione di Desio e un’autobotte dalla caserma di Carate Brianza. Le squadre di vigili del fuoco hanno impiegato diverse ore per domare le fiamme.

Marco Galvani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?