I carabinieri chiamati dai residenti di via San Rocco hanno messo fine alla violenza
I carabinieri chiamati dai residenti di via San Rocco hanno messo fine alla violenza

Muggiò (Monza)  -  Una rissa furibonda, in mezzo alla strada, di fronte a numerosi testimoni impauriti, con gli occhi sgranati. Anche perché la violenza si è consumata con bastoni, catene, sgabelli. Solo per miracolo non ci è scappato il morto. Il bilancio? Tre uomini feriti, di 25, 30 e 60 anni, in condizioni serie ma non in pericolo di vita. E sei persone rintracciate dai carabinieri: 4 arrestati, 2 denunciati.

Sono le 19 quando la centrale operativa della Compagnia carabinieri di Desio inizia a ricevere le prime segnalazioni per una lite tra più persone in centro a Muggiò. Le informazioni da via San Rocco arrivano in maniera frammentata perché la gente sul posto ha paura, chiama il 112 e si allontana. La violenza si è consumata a poche centinaia di metri dalla caserma dei carabinieri, temporaneamente dislocata negli uffici del Comune, in attesa della nuova sede. Sul posto intervengono sia i militari in ufficio sia quelli di pattuglia, che constatano la gravità della situazione: uno scontro feroce tra più persone armate di bastoni e catene. Nonostante il fuggi fuggi generale, i carabinieri bloccano sei soggetti, alcuni portati in caserma e altri in ospedale per essere medicati. Sequestrate armi e cellulari. Le indagini non sono ancora terminate (sconosciuta la scintilla) ma intanto, a conclusione dei primi accertamenti, i carabinieri della Stazione di Muggiò hanno arrestato 4 italiani maggiorenni e denunciato altri 2 in stato di libertà. Gli arrestati, tutti muggioresi, sono stati trasportati in carcere a Monza. Le accuse sono di rissa, porto di oggetti atti a offendere, lesioni e resistenza.