Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
8 apr 2022

Tenta di aggredire i poliziotti con un punteruolo, arrestato rapinatore seriale

Aveva messo a segno l'ultimo colpo alla farmacia del quartiere San Donato

8 apr 2022
dario crippa
Cronaca

Rapinatore, seriale. L'ultimo colpo, mercoledì  intorno alle 17, quando a mano armata è entrato con un coltello e il volto coperto nella farmacia del quartiere San Donato. Immediatamente, gli agenti della Squadra Mobile e dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico-Squadra Volante hanno iniziato le ricerche del rapinatore, posizionandosi lungo le direttrici delle probabili vie di fuga percorse dall’autore del reato. 

Una pattuglia della Squadra Mobile, transitando lungo via Buonarroti, ha notato un uomo corrispondente alla descrizione che, correndo, aveva il volto ancora coperto da una calzamaglia di nylon con indosso un casco da motociclista e un paio di guanti in lattice. I poliziotti entravano quindi in azione per bloccare e controllare la persona, e scesi dall’auto di servizio riuscivano a fermare il rapinatore, nonostante quest’ultimo per assicurarsi la fuga avesse  estratto un lungo punteruolo tentando di colpire i poliziotti. Una volta bloccato l’uomo è stato accompagnato negli uffici della Questura. Sottoposto a perquisizione, in suo possesso oltre al punteruolo è stato trovato anche un cacciavite e 490 euro in contanti, suddivisi in banconote di tagli diversi  Esattamente il bottino della rapina appena effettuata nella farmacia.

Ancora gli agenti della Squadra Mobile avevano modo di individuare a pochi metri dalla farmacia un motociclo parcheggiato, con targa posticcia, mezzo con il quale si sarebbe dovuto allontanare dalla zona se non fosse stato intercettato prima dalla polizia. L'uomo è stato poi identificato per un noto pluripregiudicato cinquantenne italiano, che il 25 maggio 2021 era stato scarcerato per fine espiazione di una condanna definitiva a 11 anni di reclusione, per una lunga serie di rapine commesse a mano armata con pistola o coltello ai danni di  istituti di credito e banche  della provincia.

Sussistendo la flagranza del reato di rapina pluriaggravata ai danni della farmacia, l’uomo è stato tratto in arresto e posto a disposizione dell'autorità giudiziaria. Tutto il materiale utilizzato per commettere il colpo, dagli strumenti di travisamento agli oggetti atti ad offendere e al ciclomotore sono sati sottoposti sotto sequestro e l’intera refurtiva è stata restituita al titolare della farmacia.

Le indagini della Squadra Mobile della Questura di Monza e della Brianza a carico del rapinatore proseguono, significando che si sta già procedendo alla rivisitazione investigativa di altre rapine analoghe per caratteristiche e modus operandi (persona travisata, armata di coltello, fuggita con ciclomotore) commesse nell’ultimo mese a Monza e in provincia ai danni di altre farmacie o esercizi pubblici e commerciali, come supermercati. Al termine delle attività l’arrestato è stato portato alla Casa Circondariale di Monza.

"Ancora una volta - ha commentato il Questore della provincia di Monza e della Brianza Marco Odorisio - il territorio ha parlato e i dispositivi di prevenzione e di sicurezza operanti hanno saputo dare una risposta immediata e tempestiva ai cittadini  ed alla  comunità. Un grazie di cuore e un plauso ai poliziotti che hanno operato, interrompendo sul nascere una pericolosa serialità  di colpi ai danni delle farmacie, ripristinando la legalità e il senso di sicurezza a favore delle comunità verso le quali, quotidianamente, le donne e gli uomini delle forze di polizia svolgono il proprio servizio, ottenendo la legittimazione al loro operato grazie alla fiducia che le persone ripongono verso di noi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?