Presepi nei cortili, per strada e anche dentro un’ambulanza. La magia “arreda“ la città

Prorogata l’esposizione delle Natività nei quartieri

Presepi nei cortili, per strada e anche dentro un’ambulanza. La magia “arreda“ la città
Presepi nei cortili, per strada e anche dentro un’ambulanza. La magia “arreda“ la città

Grande successo per la tradizionale manifestazione sulla Natività. Tanto che “Meda città presepe“ sarà in mostra anche a gennaio. I presepi realizzati da vari quartieri della città ed esposti a cura dell’associazione Palio di Meda nella sala civica Radio del rione Fameta in via Moncenisio saranno visibili anche domani e il 6 e 7 gennaio, dalle 16 alle 19. Un omaggio prezioso a 800 anni dalla nascita del primo presepe a Greccio. La Natività della tradizione sarà in ogni angolo della città, ma in mostra ci sono anche rappresentazioni classiche che richiamano il periodo storico attuale contrassegnato in diversi Paesi del mondo da guerra e povertà. Ed ancora il presepe tradizionale con ambientazione palestinese e statue in movimento (quelle del rione Fameta), sino al presepe allestito su uno dei mezzi soccorso dell’Avis.

Tra arte e tradizione ci sono scorci e monumenti che rendono Meda una suggestiva città presepe. Il Comune, associazioni culturali e di volontariato, Pro Loco, Amici dell’Arte e cittadini rendono omaggio al simbolo del Natale che viene acceso anche trasversalmente con un concorso fotografico arrivato alla diciottesima edizione. Popolare o di astrazione, concretizzato anche con il sostegno di familiari o collaboratori, oppure con una raffigurazione artistica: sono svariate le opere che nelle vie della città, all’interno di parrocchie, sedi di associazioni, cortili e lungo le vie dei nei rioni alimentano la magia del Natale e anche la speranza di entrare in un anno nuovo migliore.

Son.Ron.