Pozze e corridoi verdi

Il Wwf ha raddoppiato la riserva trezzese con l'inaugurazione delle Foppe 2, grazie a una collaborazione con Fondazione Cariplo e maxi-finanziamento da 1,246 milioni. Un'azione virtuosa per favorire la biodiversità e un esempio di economia circolare.

Pozze e corridoi verdi
Pozze e corridoi verdi

Nasce tutto da “Natura vagante“, la prestigiosa collaborazione con Fondazione Cariplo e maxi-finanziamento da 1,246 milioni, e Dipartimento di Scienze e politiche ambientali dell’università Statale di Milano. Il programma corona un’attività sfociata nel raddoppio delle riserva trezzese con l’inaugurazione delle Foppe 2, all’ex Fornace. Qui, il Wwf ha creato un corridoio verde per pastori bergamaschi e le pecore, in cambio hanno eliminato le specie invasive. "Brucando le greggi le estirpano e contemporaneamente concimano il terreno rendendolo più fertile, favorendo così la biodiversità – spiega il portavoce Fabio Cologni –. Un esempio virtuoso di natura che aiuta la natura". Azione allargata anche alle Foppe, il Sic, il Sito di importanza comunitaria, la storica riserva numero 1 al centro dello studio: "Abbiamo portato a termine un intervento di ripristino delle pozze per aiutare gli anfibi e di pulizia dalle biomasse, fogliame in particolare, che rischiava di farle sprofondare". Il piano era scattato a pochi giorni dalla decisione dell’Unesco di dichiarare la transumanza patrimonio dell’Umanità. "La nostra esperienza è stata un importante esempio di economia circolare basato su una rete ecologica integrata. Una riqualificazione ambientale di grande valore".

Bar.Cal.