Quotidiano Nazionale logo
9 feb 2022

Poliziotti infedeli e corrotti: a maggio l’udienza preliminare

Accusati di aver alleggerito i controlli in cambio di sponsorizzazioni o di illeciti d’accordo con un’avvocata

L’ex comandante della polizia stradale di Seregno Gabriele Fersini
L’ex comandante della polizia stradale di Seregno Gabriele Fersini
L’ex comandante della polizia stradale di Seregno Gabriele Fersini

Fissata al 13 maggio l’udienza preliminare al Tribunale di Monza per i presunti illeciti commessi per corruzione dall’ex comandante della polizia stradale di Seregno Gabriele Fersini e da alcuni agenti. I pm della Procura di Monza Salvatore Bellomo e Michela Versini hanno chiesto il rinvio a giudizio di Fersini e di alcuni imprenditori brianzoli che avrebbero sponsorizzato la partecipazione ai campionati di go kart del figlio del pubblico ufficiale al fine di eliminare o comunque ridurre il rischio di sanzioni amministrative durante i controlli della stradale. Altri due agenti sono invece accusati di avere collaborato illecitamente con un’avvocata a cui procacciavano soggetti intenzionati a proporre ricorso alle sanzioni elevate dal loro stesso ufficio per guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di droghe, predisponendo anche le relative impugnazioni, pure approfittando delle informazioni contenute nel database del Ministero dell’Interno, ricevendo dalla legale parte della sua parcella. Uno di loro è infine accusato di aver accettato regali da un altro imprenditore a cui mandava persone fermate per la mancata revisione della vettura. Nel ricorso al Tribunale del Riesame di Milano i giudici hanno però annullato alcune ordinanze cautelari per mancanza di gravi indizi di colpevolezza o di esigenze cautelari. Alcuni indagati hanno già annunciato l’intenzione di ricorrere a patteggiamenti.

S.T.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?