Monza, 13 aprile 2020 - Buone notizie dal Policlinico di via Amati: chiuso un reparto Covid-19: i pazienti, ormai guariti, sono stati mandati a casa. L’annuncio, via social, è diventato immediatamente virale.

"Oggi per noi è una vittoria: abbiamo chiuso il reparto, stiamo bonificando, perché abbiamo dimesso i pazienti". Un grido liberatorio urlato dal balcone del primo piano del padiglione quello urlato a dal personale ausiliario della struttura. Il video ha ottenuto oltre 640mila visualizzazioni e oltre 32mila le condivisioni. Quaranta i posti letto che nei giorni scorsi sono stati liberati e bonificati, con la speranza che la diffusione del virus rallenti e le persone rispettino le indicazioni di rimanere.
Il video è stato condiviso anche dal direttore sanitario Alfredo Lamastra che ha esultato per il confortante risultato anche se, prudentemente, invita a non cantare troppo presto vittoria, con il timore di dover riaprire posti letto e ricadere nella trincea che da settimane vede impegnati in prima linea anche i professionisti del Policlinico.

Al Policlinico si inizia ad intravedere uno spiraglio di luce alla fine del tunnel: l’ospedale nel pieno della pandemia, oltre ai quattro reparti di degenza per pazienti Covid positivi, ha raddoppiato anche il numero dei posti letto della Terapia Intensiva passati da 10 a 21 seguendo oltre 350 pazienti provenienti, non solo da Monza e dalla Brianza, ma anche dalle zone rosse di Bergamo, Lodi e Crema.

L’operato della struttura cittadina si è conquistato anche uno spazio sul New York Times che ha ripreso un messaggio che l’infermiera Martina Turati aveva scritto sui social. Un messaggio di speranza che la professionista aveva postato sul suo profilo facebook dopo la guarigione di una paziente.